Consiglio comunale di Altopascio, arriva l'ok per il bilancio di previsione 2018

Altopascio_Municipio

Non aumenteranno le tasse ad Altopascio, né verranno variati i costi dei servizi a domanda individuale, come mensa e trasporto scolastico. Confermati, inoltre, tutti i servizi, gli impegni presi (per esempio quelli sul trasporto sociale e sul prolungamento dell'orario del nido) e gli investimenti programmati, soprattutto per quanto riguarda la manutenzione del territorio, la spesa sociale, la scuola, la cultura, la valorizzazione del patrimonio storico e naturalistico del territorio e la sicurezza.

Ecco il bilancio di previsione 2018-2020, approvato ieri dal consiglio comunale a tempi record: Altopascio, infatti, è uno dei pochi comuni ad aver approvato il documento previsionale entro la fine dell'anno, così come richiesto dalla legge, cosa che, nella cittadina del Tau, non accadeva da undici anni.

«L'approvazione del bilancio di previsione entro la fine dell'anno è un risultato importantissimo – spiegano il Sindaco, Sara D'Ambrosio e l'assessore al bilancio, Alessandro Remaschi – In questo modo possiamo programmare gli interventi con largo anticipo, dal primo dell'anno possiamo quindi procedere con le spese e con gli investimenti senza vincoli, garantendo all'ente una maggiore solidità e dinamicità».

Un documento da 17 milioni di euro, che permetterà di non toccare le tariffe (quelle del nido, per esempio, sono più basse rispetto alla media regionale), di programmare per tempo i vari interventi sul territorio e, contemporaneamente, di portare avanti il piano per le opere pubbliche (investimenti superiori a un milione di euro), che per il 2018 ha messo in previsione la realizzazione della nuova piazza di Spianate, la nuova scuola primaria di Badia Pozzeveri e il palazzetto di Altopascio. Nel 2018, poi, l'amministrazione comunale aprirà le procedure di gara per l'affidamento della gestione dell'asilo nido e del servizio di mensa scolastica, con l'obiettivo, soprattutto per quest'ultimo, di cercare una migliore qualità. Il superamento del precariatoè un altro tassello che contraddistingue l'azione amministrativa della giunta D'Ambrosio: per questo motivo, approfittando dei provvedimenti legislativi volti alla stabilizzazione dei precari nella pubblica amministrazione, il Comune procederà nel 2018 con tre stabilizzazioni, che si aggiungono alle due trasformazioni di contratti formazione lavoro in contratti a tempo intedeterminato effettuate nel dicembre 2017. Sul fronte della sicurezza, infine, oltre alla conferma dell'investimento da 120mila euro (20mila ottenuti con bando regionale) per la realizzazione del nuovo sistema di videsorveglianza di Altopascio, il consiglio comunale ha votato all'unanimità la proposta di costituire una commissione consiliare specifica, aperta anche al pubblico, dove discutere, vagliare e sviluppare le proposte in materia di sicurezza.

Fonte: Comune di Altopascio - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Altopascio

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina