Tutti i numeri dei musei pratesi con gli sconti di Capodanno

Centro Pecci Prato

Il 2018 si è aperto all’insegna della cultura e dell’entusiasmo delle tante persone che hanno scelto di trascorrere il 1° gennaio tra musica e musei. Per il terzo anno consecutivo Prato Musei ha realizzato l’iniziativa “Dolci Auguri” con apertura straordinaria e ingresso a 1 euro a partire dalle 15.00: la risposta è stata oltre ogni aspettativa con 1700 visitatori per i 4 musei cittadini. In particolare il Centro Pecci ha contato 807 ingressi (dei quali 692 per l’iniziativa a 1 euro), il Museo di Palazzo Pretorio 497 ingressi (dei quali 218 per la Collezione permanente a 1 euro e 279 per la mostra “Legati da una Cintola” con ingresso a prezzo ordinario). L’iniziativa di Prato Musei ha poi fatto registrare 207 ingressi ai Musei diocesani e 150 al Museo del Tessuto.

“Le collezioni del Pecci, del Pretorio, del Museo del Tessuto sono in grandissima parte di proprietà pubblica ed appartengono pertanto a tutti i cittadini che vivono nella nostra città – sottolinea l’ assessore alla Cultura Simone Mangani -; il successo dell’iniziativa del Capodanno, con 1700 ingressi, conferma la necessità di coordinare le attività e la programmazione all’interno della Prato Musei, pur tenendo conto delle specificità di ciascuno dei nostri Musei. E’ senz’altro un bel segnale ed un indirizzo per il futuro”. Visto il successo l’iniziativa sarà replicata, d’intesa tra i quattro musei.

Successo anche per tutte le iniziativa musicali in città. Tutto esaurito per “Una colazione ad arte” a Palazzo Pretorio dove, in collaborazione con la Camerata Strumentale Città di Prato, i visitatori oltre alla colazione e alla visita guidata alla mostra Legati da una Cintola hanno potuto apprezzare il duo “Les violons d’Ingres” che si è esibito nel concerto “Spumeggianti armonie”. Nel pomeriggio ancora musica con il tradizionale appuntamento dell’ Orchestra Chiti che ha salutato il nuovo anno nell’atrio della Stazione centrale: oltre 200 persone per l’orchestra ritmo ritmo-sinfonica, diretta da Leonardo Gabuzzini. Nel frattempo tutto esaurito al Teatro Metastasio, pieno fino al loggione con 600 ingressi, per il concerto gospel a cura di Officine della cultura.

Un 1° gennaio di successo per le iniziative in città dopo un San Silvestro altrettanto partecipato: oltre 800 biglietti per il concerto “Giuseppe Van Mozart” al Politeama, migliaia di persone in piazza San Francesco per il concerto Swingrowers Live e molta partecipazione per Capodanno Live Music che ha coinvolto i locali del centro. “E’ stato un san Silvestro molto partecipato, San Francesco si è confermata una piazza adatta ma non è detto che l’anno prossimo non sia Piazza delle Carceri ad ospitare il concerto – spiega l’assessore Mangani -. Ringrazio i gestori dei locali coinvolti nell’iniziativa Capodanno Live Music, è andata molto bene ed è una formula che può essere ripetuta. Circa la Camerata, la Chiti e il Gospel al MET, il successo è frutto di un appuntamento ormai consolidato nel tempo”.

Fonte: Comune di Prato - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Prato

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina