Palestre vip, 50mila euro di mazzette per uno 'sconto' di 2 milioni. Confessano due indagati

procura_firenze

Corruzione per 'aggiustare' alcune pratiche fiscali del periodo 2011-2012, circa 50mila euro di mazzette per ottenere un risparmio di circa 2 milioni di euro di debiti col Fisco. È quanto avrebbero confessato due degli indagati, Nunzio Garagozzo, già direttore provinciale dell'Agenzia delle Entrate, e il commercialista Lamberto Mattei, sulla vicenda delle palestre vip a Firenze. Non è escluso a questo punto che possano fare ricorso al rito abbreviato o al patteggiamento. Oggi si è tenuto l'incidente probatorio.

Da quanto si apprende la Klab Gestioni Operative aveva in corso un contenzioso con il Fisco sul tipo di regime fiscale da applicare, ossia se era possibile fare uso del regime agevolato delle società dilettantistiche o se la Klab era da considerare come una società di tipo commerciale. L'udienza preliminare proseguirà il 5 febbraio.

 

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina