A Siena #ionondiscrimino per una Rete Antidiscriminazione Toscana

Arci

Siena:“#ionondiscrimino. Lavoro e diritti. I profili dell'antidiscriminazione”. E’ questo il titolo dell’incontro in programma giovedì 8 febbraio, alle ore 17, al Circolo Arci Cultura e Sport di Siena, in via Duccio di Buoninsegna, 35, zona Ravacciano, promosso nell’ambito del progetto #ionondiscrimino e cofinanziato dall'Unione Europea all'interno del Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione (FAMI) 2014-2020. L’appuntamento, organizzato in collaborazione con l’Arci provinciale di Siena, vedrà la partecipazione di Simone Ferretti, responsabile immigrazione Arci Toscana e di Bianca Cassai, operatrice di sportello per il Centro di Ricerca Interuniversitario “L'Altro diritto”. Il progetto “#ionondiscrimino” è promosso da Anci Toscana e conta sul supporto di Regione Toscana, Arci Toscana, Coeso Sds - Società della Salute dell’Area sociosanitaria grossetana, Unione dei Comuni della Valdera e Centro di Ricerca Interuniversitario "L'altro diritto". Il progetto conta anche sulla collaborazione di Unar, Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali

L’obiettivo primario del progetto “#ionondiscrimino” è quello di riconoscere, prevenire e combattere le discriminazioni dirette e indirette fondate sulla razza e sull’origine etnica nei confronti dei cittadini di Paesi Terzi attraverso l’ampliamento e il rafforzamento della capacità di intervento della Rete Antidiscriminazione Toscana, favorendo la partecipazione attiva dei cittadini di Paesi Terzi e delle associazioni che ne rappresentano gli interessi. Su queste basi, la Rete Antidiscriminazione Toscana si pone come Rete di tutela, prevenzione e contrasto delle discriminazioni etnico-razziali nel quadro del contrasto a tutte le forme di discriminazione costituita con il progetto FEI -2012- per sviluppare un vero e proprio sistema toscano antidiscriminazione.

Fonte: Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Siena

<< Indietro
torna a inizio pagina