#Vorreiprendereiltreno e Tinghi Motors, già raccolti 1.800 euro per i progetti sulla disabilità

(foto gonews.it)
(foto gonews.it)

Sono già 1.800 gli euro raccolti da settembre 2017 a oggi dalla concessionaria Renault e Dacia di Empoli Tinghi Motors in favore della onlus #Vorreiprendereiltreno, presieduta da Iacopo Melio, 25enne di Lazzeretto (Cerreto Guidi) costretto su una sedia a rotelle. Oggi, martedì 6 febbraio, è stato presentato ufficialmente il progetto solidale che andrà a finanziare progetti già in essere e in dirittura d'arrivo.

Per l'azienda di via Giuntini erano presenti il brand manager Avv. Enrico Ammirati, il Resp Post Vendita Dario Salvini e il quartier generale di Renault Italia nelle persone di Andrea Marcante direttore vendite area centro nord e tutto lo staff circoscrizionale Toscana Claudio Bastelli zone manager vendita, Massimo Mariano manager post vendita e Doriano Rocchetti manager divisione aziende e noleggi. In collegamento video Iacopo Melio ha spiegato questa inedita partnership: "Spesso si dà per scontato che le donazioni arrivino dai cittadini e non dalle aziende. In questo caso Tinghi ci ha aiutato più di una volta, con lo spettacolo dello scorso aprile al Teatro Shalom, e la sorpresa stavolta è stata continuare questa collaborazione. L'auto è il simbolo della libertà per eccellenza, ma pensiamo a quante auto parcheggiate negli stalli per disabili senza autorizzazione o sui marciapiedi. Con questa collaborazione ci sono piccoli ma enormi cambiamenti nei comportamenti delle persone". I ringraziamenti di Melio sono andati anche a Andrea Dainelli e Mauro Regina della Prime 365 per il coordinamento del progetto.

In cosa consiste il progetto - Ma entriamo nel merito della collaborazione. Per ogni auto venduta in concessionaria, 2,50 euro sono devoluti alla onlus, che diventano 1,5 per ogni riparazione dell'importo superiore a 100 euro. Per chi volesse donare ulteriormente, al banco dell'accettazione è presente un salvadanaio per le offerte libere e la possibilità di acquistare a due euro il braccialetto di #Vorreiprendereiltreno. Infine, il sodalizio avrà visibilità anche attraverso un particolare logo adesivo che sarà apposto sia sui preventivi fatti dai consulenti alle vendite , sia sulle fatture emesse dalla concessionaria.

“Con questa iniziativa Tinghi Motors vuole divulgare la missione del giovane Melio, cercando di sensibilizzare i clienti alla disabilità e alle problematiche legate alle barriere architettoniche. Negli anni abbiamo partecipato a tanti eventi rivolti al sociale, aiutando le associazioni locali a raggiungere i propri obiettivi. Vivendo quotidianamente il mondo delle auto – conclude Ammirati – Tinghi Motors coglie l’occasione per far riflettere i clienti sull’utilizzo civile del proprio veicolo, nel rispetto non solo delle norme stradali ma anche, ad esempio, degli spazi di sosta riservati ai disabili. Spero che il messaggio positivo di questa iniziativa possa essere condiviso da molti”.

"La pagina della mia onlus su Facebook è seguita da oltre 600mila persone. Se tutti donassero anche solo un euro, avremmo eliminato tutte le barriere architettoniche della Toscana. Questa l'anima del progetto: donare poco ma in tanti", ha spiegato Melio.

I progetti finanziati - Da qui a settembre Tinghi Motors punta ad arrivare a 5mila euro come obiettivo annuale, considerato quanto già accumulato. Ma dove andranno questi soldi? È Melio a spiegarlo: "Il primo obiettivo a giugno sarà quello di far partecipare alle Special Olympics della disabilità di Montecatini la Aquateam Nuoto Cuoio di Santa Croce. Vorrei raggiungere 2mila euro da donare loro per finanziare la loro partecipazione, affittare il pullman per la trasferta, sostenere le spese per vitto e alloggio e contribuire per l'abbigliamento della squadra. Il secondo progetto è quello di attivare il corso di musicoterapia alla scuola elementare di Lamporecchio. Invece continuano, anche se avranno bisogno di fondi sul lungo periodo, i servizi principali della onlus. Sto parlando dello sportello di ascolto psicologico svolto ogni sabato al circolo di Cerreto Guidi, finanziato fino a giugno 2018, e del mezzo di trasporto e assistenza disabili, anche questo nel comune di Cerreto Guidi".

Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina