Carpooling aziendale, l’utente più virtuoso è in Toscana

autista_carpooling_toscana2

Si chiama Stefano, lavora in provincia di Firenze ed ogni giorno percorre 140 km a/r sulla tratta casa-lavoro: è toscano il più virtuoso utente di Jojob, il più importante operatore di carpooling aziendale in Italia. Da maggio 2015, Stefano ha percorso in condivisione oltre 27mila km, risparmiando più di 3mila kg di Co2.

Sempre più lavoratori trovano il carpooling aziendale un’alternativa valida non soltanto dal punto di vista ambientale, ma anche per il portafoglio: nel 2017 infatti sono aumentati del 199% (passando in un anno da 20.000 a 59.738) i dipendenti che hanno scelto di condividere con i propri colleghi o dipendenti di aziende limitrofe il tragitto casa-lavoro, lasciando a casa la propria auto e contribuendo a diminuire il traffico veicolare.

A rivelarlo è il Rapporto Carpooling Aziendale 2017 stilato da Jojob, il più importante operatore di carpooling aziendale in Italia che tramite piattaforma web e app permette di certificare la condivisione dell’auto nel tragitto casa-lavoro.

Ad aver colto da subito le potenzialità del carpooling aziendale è senza dubbio Stefano, 56 anni, di Firenze e dipendente presso un’azienda della GDO (Grande Distribuzione Organizzata) che si è aggiudicato il titolo di maggior utilizzatore di carpooling in Italia.

Dovendo percorrere ogni giorno 130 km tra andata e ritorno per andare e tornare da lavoro sulla tratta Pescia-Scandicci, Stefano ha sempre cercato di condividere i viaggi con i colleghi e ha cominciato a farlo in maniera ancora più sistematica da maggio 2015, data della sua iscrizione sulla piattaforma di Jojob: ad oggi Stefano ha effettuato con Jojob da autista 231 viaggi e da passeggero 225, percorrendo 27.687,27 Km in carpooling e risparmiando ben 3.150,11 Kg di CO2. In questo modo inoltre, il dipendente ha accumulato Foglie Oro, ossia dei punti che possono essere convertiti in sconti, promozioni ed esperienze: così l’azienda premia i dipendenti più virtuosi, stimolandoli a scegliere ogni giorno l’alternativa più sostenibile per raggiungere il posto di lavoro.

Meno stress e più chiacchiere con i colleghi rappresentano il segreto del carpooling aziendale, secondo Stefano e gli altri 140mila utenti di Jojob. Secondo un sondaggio lanciato nel 2017 da Jojob tra i dipendenti delle oltre 1.700 aziende che utilizzano il servizio di carpooling aziendale, a spingere sempre più lavoratori a scegliere di condividere l’auto per il tragitto casa-lavoro sarebbero infatti la comodità e la riduzione dello stress (36,8%), il risparmio (26,3%), la compagnia dei colleghi (26,3%), i benefici sull’ambiente (10,6%).

Boom del carpooling aziendale in Italia: triplicano i viaggi condivisi

Nel 2017 in tutta Italia sono stati condivisi a livello nazionale 45.668 (+177% rispetto all’anno precedente), mentre risultano 1.265.607 i Km percorsi in carpooling da chi si è recato a lavoro trasportando colleghi e amici. Una scelta che dimostra una crescente attenzione per la mobilità sostenibile e che ha permesso di risparmiare - quindi di non percorrere - ben 1.714.120 Km, un dato cresciuto del 164% rispetto al 2016, quando i km risparmiati in Italia erano 646.9001. In questo modo non sono stati emessi in atmosfera 222.835 Kg di CO2, pari a un bosco di 11.148 alberi, più del doppio rispetto allo scorso anno (+111%). A livello economico, il carpooling aziendale di Jojob ha permesso agli utenti di risparmiare sul costo dei trasporti: nel 2017 il risparmio totale, tra passeggeri e autisti, è stato di 339.383 €. Considerando infatti i km risparmiati dai passeggeri di Jojob, si calcolano 257.118 € risparmiati su base annua*. A questi vanno aggiunti gli 82.265 € risparmiati dai soli autisti, che con il carpooling hanno potuto dividere con i propri colleghi il costo degli spostamenti in auto.

* I dati del risparmio sono stati calcolati a partire dal costo medio per ogni km percorso senza carpooling che è pari a 0,20€ (costo scelto come standard, ricavato da tabelle ACI, che tiene conto del carburante e dell’usura del veicolo).

Fonte: Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Toscana

<< Indietro
torna a inizio pagina