Brutti e buoni

Fonte: foto brutti e buoni di Lella Lella
Fonte: foto brutti e buoni di Lella Lella

Buongiorno oggi ringrazio Lella Lella una ascoltatrice di #radiolady977 questa è la terza ricetta che mi manda, è una brava cuoca e in particolare le piace cucinare i dolci, brava Lella. Vi assicuro che sono anche buoni, a Natale mi ha dato la ricetta del Pan Pepato che ha portato anche in radio e tutti noi dello staff siamo stati molto contenti perché ci è piaciuto molto.

Mi sono incuriosita per questi biscotti, così ho curiosato come sempre su internet e ho trovato la loro origine o meglio se la contendo due posti in Italia da una parte la località lombarda di Gavirate nella provincia di Varese e dall'altra la città piemontese di Borgomanero in provincia di Novara. Comunque sembrerebbe che questi biscotti siano nati intorno al 1878 a Gavirate grazie al signor Costantino Veniani e che in seguito sono diventati parte integrante della storia del comune. Si dovrebbe indagare di più su questa storia. Se avete voglia e siete curiosi di saperne di più e di avere la ricetta di come si fanno a Gavirate vi suggerisco questi due link:

lorenzovinci.it/magazine/recipe/brutti-ma-buoni-ricetta-origine-ingredienti-e-abbinamenti/

www.facebook.com/ilcuriosonevarese/posts/1528879693854070

Questi dolci ormai sono prodotti in tutte le regione e per questo ci sono molte varianti. Restando in Toscana vediamo come sono fatti a Prato: preparati con sole mandorle dolci e amare, scorza di limone e amalgamati con chiari d'uovo montati e cotti prima in pentola e poi nel forno sopra una sottile ostia e sono chiamati "Bruttiboni" o "Mandorlati di San Clemente"

Brutti e buoni

Ingredienti per 4-6 persone

250 gr di mandorle non pelate

3 bianchi d'uova

300 gr di zucchero a velo

Preparazione

Tritate grossolanamente le mandorle. Montate i bianchi d'uovo a neve soda poi unitevi poco alla volta lo zucchero a velo e le mandorle. Mettete il composto a bagnomaria e tenetelo sempre mescolando finché sarà caldo. Ponetelo poi a cucchiaiate sulla lastra del forno unta e cuocete i brutti e buoni a forno molto basso, circa 160° gradi, finché saranno dorati e asciutti. Lasciateli raffreddare prima di servire. Tempo di cottura 20/25 minuti. Lella Lella li mette nei pirottini di carta così sono "Belli e buoni".

Lella Lella

Mandate le vostre ricette a michela@radiolady.it 

Seguitemi anche su Facebook

www.facebook.com/groups/cucinarechebonta/