Musei del Duomo e della Misericordia visitabili con un solo biglietto

Il Nuovo Museo dell'Opera del Duomo
(foto Claudio Giovannini)
Il Nuovo Museo dell'Opera del Duomo (foto Claudio Giovannini)

Dal primo marzo 2018, il Museo dell’Opera del Duomo e il Museo della Misericordia a Firenze saranno visitabili con un unico biglietto. Grazie alla convenzione siglata tra l’Opera di Santa Maria del Fiore e l’Arciconfraternita della Misericordia di Firenze, della durata di un anno, è offerta un’altra oppurtunità ai milioni di turisti che ogni anno visitano Firenze. Entrambi con sede in Piazza Duomo, i due musei sono tappe fondamentali per chi voglia conoscere la storia e le origini di Firenze.
Fondato nel 1891, negli ambienti trecenteschi dove Michelangelo scolpì il David, per raccogliere le opere eseguite nei secoli per i monumenti della Cattedrale di Firenze, il Museo dell’Opera del Duomo è stato completamente rinnovato e ampliato nel 2015. In uno spettacolare allestimento sono presentate le 750 opere della collezione, tra cui i capolavori dei maggiori artisti del tempo: da Michelangelo a Donatello, Arnolfo di Cambio, Lorenzo Ghiberti, Andrea Pisano, Antonio del Pollaiolo, Luca della Robbia, Andrea del Verrocchio e altri ancora. Il Museo della Misericordia, inaugurato nel 2016, è la testimonianza di sette secoli di vita dell’istituzione più antica di Firenze, l’Arciconfraternita della Misericordia di Firenze, fondata nel 1244. Il percorso museale presenta 80 pezzi - tra manoscritti, stemmi, quadri, oggetti d’uso e arredi - esposti in 14 stanze per una superfice di circa 560 metri quadri, che consentono di ricostruire come operò nei secoli il Sodalizio, primo del genere nel mondo. Le opere esposte sono frutto di committenze artistiche, di lasciti e di donazioni che fino al 2016 erano solo parzialmente visibili al pubblico perché conservate in uffici e archivi.

“L'Opera di Santa Maria del Fiore - spiega il presidente dell’Opera di Santa Maria del Fiore Luca Bagnoli - si è posta l'obiettivo di essere sempre più vicina alle esigenze del territorio e della collettività. L’accordo siglato tra le due istituzioni va in questa direzione. Ci auguriamo di poter far conoscere il Museo della Misericordia, un gioiello della nostra città, ai tanti turisti che visitano i nostri monumenti". “Abbiamo sottoscritto con molto piacere questo accordo - sottolinea il provveditore della Misericordia di Firenze Giovangualberto Basetti Sani -, per noi è un grande onore poter attivare questa collaborazione con uno dei musei più importanti e conosciuti a livello internazionale. La Misericordia di piazza Duomo è nata e cresciuta assieme alla città di Firenze, e siamo felici di poter dare ai tanti turisti provenienti da tutto il mondo la possibilità di conoscere la nostra istituzione tanto cara ai fiorentini, perché Firenze e la Misericordia sono profondamente legate da secoli di storia comune”.

Il biglietto, del costo di 16 euro, sarà acquistabile presso le casse dell’Opera di Santa Maria del fiore in Piazza Duomo e avrà durata di 72 ore dal primo ingresso in uno dei due musei.

Fonte: Opera del Duomo di Firenze

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina