Solidarietà, a Spazio Reale torna la Zumba per il Meyer

ph_Spazio Reale_IMG_7861 low

Dopo il grande successo della scorsa edizione, che ha visto la presenza di oltre 1.000 persone, fra partecipanti e spettatori, torna “Zumba per il Meyer”, con tantissime sorprese e una grande voglia di stupire il pubblico per la sesta volta. La musica, questa volta rigorosamente dal vivo, sarà la regina indiscussa del pomeriggio dedicato al fitness e alla beneficenza, con ospiti che si esibiranno per rendere la manifestazione un'esperienza unica, da vivere e condividere con chiunque voglia trascorrere alcune ore di totale divertimento facendo, contemporaneamente, del bene ai tanti bambini sottoposti alle cure dell'Ospedale Pediatrico Meyer.

“Kaboom per il Meyer” è un evento che unisce il fitness allo spettacolo e alla beneficenza: quest'anno, infatti, i soldi raccolti, verranno devoluti al reparto di Oftalmologia dell'Ospedale Pediatrico Meyer per l'acquisto di un macchinario per l'esame della retina.

Organizzatori sono l'Associazione Sportiva Dilettantistica Diablo Latino International di Prato, insieme a loro il Team Kaboom, formato da Alessandro Bonamici, Giorgia Brè e Chiara Noci. Presentatori i noti speaker radiofonici e dj Franceskino Dj e Teod’oro Dj.

Di rilievo anche gli artisti che si esibiranno: la cartoon band “Alabarde Spaziali”, il famoso rapper pratese Blebla, il duo reggaeton QB Sanchez & Beliar featuring Primo Stos, il presenter internazionale Zumba Martin Mitchel che canterà dal vivo il suo tormentone “Ay mami dale” (ballato in tutto il mondo).

“Il tema di questa edizione – spiegano gli organizzatori - sono i supereroi, come i medici e i piccoli pazienti ricoverati all’Ospedale Meyer. L’evento è aperto a tutti, sportivi e non: è possibile partecipare da semplice spettatore o buttarsi in pista e scatenarsi insieme ai 50 istruttori fitness che si alterneranno sul palco”.

Info e prenotazioni: kaboomeventi@gmail.com o sulla pagina Facebook Quelli di Zumba per il Meyer - info@associazionekaboom.it
o 3493169376 (Chiara).

Fonte: ufficio stampa

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina