Crisi Papergroup: Baccelli e Giovannetti portano il caso in Regione

Stefano Baccelli

Tutelare e garantire i livelli occupazionali di una realtà economica storica e rilevante nel tessuto locale quale la Papergroup S.p.a. di Capannori. Con questo obiettivo Stefano Baccelli e Ilaria Giovannetti, consiglieri regionali Pd, sollecitano la Regione Toscana attraverso una mozione, approvata nella seduta consiliare odierna, chiedendo l’attivazione in tempi rapidi di un tavolo di confronto al quale convocare tutti i soggetti coinvolti, impresa, istituzioni e sindacati.

“La Papergroup di Capannori, industria vocata alla fabbricazione di prodotti igienico-sanitari e per uso domestico in carta e ovatta cellulosa, con 3 stabilimenti e 150 dipendenti, rappresenta una delle aziende storiche del distretto  cartario di Lucca. – spiegano i consiglieri – Da anni è stata oggetto di una complessa operazione di ristrutturazione finanziaria che ha portato a una grave situazione debitoria mai risanata, che ora rischia di ricadere sulle spalle di lavoratrici e lavoratori. Quello che è stato prospettato anche nell’incontro dello scorso 8 marzo presso l’Amministrazione provinciale è un quadro preoccupante che necessita la massima attenzione da parte di tutte le istituzioni. Già in quest’occasione la disponibilità è stata massima a coinvolgere la Regione Toscana in un confronto diretto con l’azienda sulle prospettive occupazionali. Con questa mozione chiediamo quindi un impegno esplicito, sollecitando l’apertura di un tavolo che metta insieme tutti i soggetti coinvolti, rappresentanti dell’azienda, delle istituzioni e delle organizzazioni sindacali della provincia di Lucca. Dobbiamo fare il massimo perché questa situazione non vada a impattare sui livelli occupazionali, valutando tutti assieme anche l’eventuale necessità di applicare gli opportuni ammortizzatori sociali. Parliamo di un’azienda radicata e storica, di assoluta rilevanza per la tenuta complessiva del tessuto socio-economico lucchese, già pesantemente colpito dalla crisi economica. Dobbiamo quindi scongiurare un esito negativo della vicenda e impegnarci a tutti i livelli per questa realtà e per lavoratrici e lavoratori”.

Baccelli “Impegno a tutti i livelli sulla vertenza”

“L’incontro di oggi testimonia la piena presa in carico della crisi  Papergroup da parte della Regione, così come avevamo sollecitato con la mozione approvata con voto unanime nella scorsa seduta consiliare. Un impegno repentino, di cui non posso che ringraziare la Giunta. Nel contempo però continuo a esprimere preoccupazione sull’andamento della vicenda, che ci hanno puntualmente riepilogato sindacati e lavoratori: una massa debitoria importante e di conseguenza una situazione finanziaria complessa, un progetto da parte della proprietà che al momento non tiene di conto di tutti gli aspetti dell’attività industriale, da quelli di trasformazione a quelli di produzione. E soprattutto il rischio vero da scongiurare, quello delle ricadute occupazionali. Bene ha fatto il consulente del presidente Rossi per il lavoro Simoncini a richiedere un piano concordatario e industriale volto in primo luogo alla continuità aziendale e alla tenuta dei livelli occupazionali, pur avendo presente l’obiettivo della procedura concordataria, così come a sottolineare la disponibilità all’eventuale avvio dei necessari ammortizzatori sociali. Condivido questa proposta, riscontro con dispiacere e allarme che non ha ancora trovato la sufficiente attenzione da parte dei rappresentanti aziendali ma sono convinto che si debba proseguire su questo percorso, non possiamo permettere che una crisi finanziaria non certo attribuibile ai lavoratori ricada proprio sulla loro pelle”

Così Stefano Baccelli, consigliere regionale Pd, presente oggi all’incontro in Giunta sulla vertenza Papergroup di Capannori, assieme a sindacati, RSU, lavoratori, rappresentanti aziendali, rappresentanti istituzionali, il consulente del presidente Rossi per le tematiche del lavoro Simoncini, il sindaco di Capannori Luca Menesini, il consigliere regionale Marco Niccolai.

 

Tutte le notizie di Capannori

<< Indietro
torna a inizio pagina