Treno a vapore, in 380 a bordo. Buselli pensa a una cadenza annuale

(foto Vittorio Cucini su Instagram)
(foto Vittorio Cucini su Instagram)

Sono stati 380 i partecipanti all’edizione primaverile del treno a vapore che domenica è arrivato a Saline di Volterra da Pisa con fermate a Livorno e Cecina, lasciando poi il passo ai pullman che hanno affrontato l'ultimo tratto, portando i visitatori a Volterra. A rendere possibile l’iniziativa la collaborazione tra Comune di Volterra, Ferrovie Turistiche Italiane, Altair Chimica e Comune di Pisa. «Vista la conferma del successo dell'iniziativa, l'idea è quella di istituire il treno a vapore in autunno e in primavera, come appuntamento fisso ogni anno - spiega il sindaco di Volterra Marco Buselli - A novembre tornerà il Treno del Sale, con arrivo a Saline di Volterra. La formula sarà la stessa della precedente edizione, che ha rappresentato il ritorno del treno a vapore sulla tratta Cecina - Saline di Volterra, ma con la novità dell'Emporio del Sale, appena aperto, e quella di una probabile fermata alla Stazione di Riparbella. L'intenzione in prospettiva è quella di lavorare, di concerto con le amministrazioni locali, per organizzare delle fermate con momenti di intrattenimento anche a Casino di Terra e a Ponteginori. In ciascuna stazione potrebbero esserci piccoli spettacoli musicali, mostre o degustazioni di prodotti del territorio, per poi chiudere a Saline di Volterra, con la visita straordinaria alla Salina e la degustazione di patata in salamoia. In primavera invece, l'appuntamento, fra un anno, seguirà l'attuale formula, con l'arrivo nella città di Volterra» conclude il sindaco Buselli.

Fonte: Comune di Volterra - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Volterra

<< Indietro
torna a inizio pagina