Incanti e Banchi, è vera magia a Castelfiorentino: apertura d'eccezione con il Circo Nero

image2


Il primo festival della magia “open air”, nelle strade e nelle piazze, nei vicoli, nei luoghi più impensati: senza protezioni, senza quinte, senza tagli di luce particolari. E’ questo uno degli aspetti innovativi di “In/Canti e Banchi”, in programma a Castelfiorentino (FI) da venerdì 18 a domenica 20 maggio.

Presentato stamani a Firenze nella sala Barile del Consiglio Regionale (sono intervenuti il presidente, Eugenio Giani, il consigliere Enrico Sostegni, il Sindaco Alessio Falorni, gli assessori Claudia Centi e Gianluca D’Alessio, Maria Siponta De Salvia per la Banca Cambiano 1884 Spa), il Festival conferma anche quest’anno il centro storico alto come location naturale degli spettacoli di magia, una magia che incontra la gente, esaltando le abilità di manipolazione del mago, la sua velocità di esecuzione.

A partire da venerdì sera, i visitatori potranno quindi imbattersi negli “incontri ravvicinati con il mago”, primo spettacolo di magia itinerante nel quale un mago abilissimo con le carte se ne va in giro con il suo teatrino viaggiante, incontrare il “Mago dei pappagalli”, impareggiabile addestratore di questi bellissimi pennuti colorati (maestosi e dispettosi), o ancora immergersi nella parentesi surreale “di un uomo senza sonno”, interpretato da Emanuele Marchione nel cortile dell’ex carcere (ingresso limitato a 15 persone per volta). In Piazza del Popolo, un attore comico straordinario come Arnaldo Mangini darà vita a una serie di gag e situazioni surreali fino al demenziale, alternando l’interpretazione di Mr. Bean alla micromagia e alla clownerie.

La ricerca di nuovi talenti della magia viene confermata dalla seconda edizione del “Mago BodeN”, il magic talent ideato per rendere omaggio alla memoria di Nedo Betti e Roberto Bigi (castellani appassionati di magia), le cui selezioni si terranno sabato pomeriggio (ore 16.30) di fronte al Museo Be.Go e le finali in serata – dalle ore 21.15 - nei giardini di via XX settembre (evento coordinato dall’Associazione “Cà Stellare” e da Tuttomagia). Un imperdibile numero di ombre cinesi sarà possibile ammirare sulle “scale di via Adimari”, mentre a pochi passi Luca Regina e Marco Neri daranno vita a “the magic van” (Piazza Stanze Operaie), spettacolo di magia e comicità che avrà quale protagonista inanimato un ford transit d’epoca trasformato in un piccolo café-teatro di inizio Novecento.

Per chi desidera fare da “cavia” ai numeri di magia o assistere alla speciale interazione del Mago con gli spettatori non si perda – sempre in Piazza delle stanze Operaie – a “Magic Gino”, al secolo Gino Lanzieri, uno dei migliori maghi di strada, un talento naturale in destrezza, velocità, mistero, sorpresa. In Piazza del Popolo, un “Mago per svago” racconterà la sua storia, il suo spettacolo e il desiderio del suo assistente di conquistare la scena, mentre alla Pieve “Il Carnevale degli animali” lascerà incantato il pubblico di tutte le età attraverso uno spettacolo che unisce cinque tecniche artistiche: le ombre cinesi, la sand art, il teatro di figura, la prestigitazione, la clownerie.

In/Canti e Banchi non si fermerà alla magia: venerdì pomeriggio (18.30) è in programma il “Circo nero”, circo della musica e delle passioni, mentre venerdì e sabato sera – nel  centro storico basso - due strepitose marching band si esibiranno tra piazza Gramsci e via Garibaldi: la “Girlesque Street Band” e (il sabato) la “Banda Molleggiata”, un omaggio a Celentano e alla sua musica “molleggiata”. La domenica, Piazza Gramsci accoglierà il “mercato dell’Artigianato” a cura di Exponent e Pro Loco, mentre nella parte alta “la magia delle mani” esalterà l’abilità di artigiani e animatori nella realizzazione di laboratori, live painting e giochi. Spazio anche per un evento culinario speciale: lo “show cooking” degli studenti dell’Alberghiero di Castelfiorentino (ore 15.30 in poi, giardino ex arena)

Domenica 20 maggio, infine, “Un Castello di In/Canti”: una giornata all’insegna delle realtà artistiche locali e della magia. Attori, poeti, cantanti e ballerine si riveleranno nei luoghi più insoliti, a terra e “sulle vostre teste” (a cura dell’associaione TeatroCastello). Per l’intera durata del festival, ci sarà spazio anche per numerose mostre. Nel palazzo Comunale il gruppo fotografico Giglio Rosso presenta “35 anni per la fotografia”, al Ridotto del Teatro “Il Calcio a Castelfiorentino” dalle origini a oggi, all’Oratorio di San Carlo la mostra “FotoFiloGrafia” di Lorenzo Pezzatini, in via Garibaldi “I personaggi di Castello” (associazione “Sei di Castelfiorentino se..”), e poi le “sedie fiorite” per le vie del centro, i “pesci magici” lungo via Ferruccio (installazione luminosa a cura Ammos Atelier).

In/Canti e Banchi è organizzato dal Comune di Castelfiorentino in collaborazione con “TerzoStudio. Progetti per lo spettacolo”. Tra i principali sponsor del festival figura la Banca Cambiano 1884 SpA.

“In/Canti e Banchi – sottolinea il Sindaco, Alessio Falorni – si propone come il primo festival italiano di magia open air, un nuovo format che abbiamo sperimentato lo scorso anno e che ha riscosso un notevole successo di pubblico. Confidando in una maggiore affluenza di visitatori, abbiamo pertanto deciso di potenziare la manifestazione a tutti i livelli, sul versante della promozione e del programma, che si presenta sempre più ricco. Per questo, un ringraziamento mi sento di esprimere nei confronti di TerzoStudio, Exponent, le numerose associazioni partner che collaborano alle singole iniziative come TeatroCastello, la Proloco, l’associazione “Ca’ Stellare” e “Tre Piazze”, la Regione Toscana per la sua accoglienza e infine tutti gli sponsor, come la Banca Cambiano 1884 Spa. Nel nostro centro storico sono in corso alcuni importanti interventi di riqualificazione - grazie ai finanziamenti ottenuti con il “bando periferie” - per cui mi scuso in anticipo per i possibili disagi che potranno recare. Sono certo, però, che saranno adeguatamente ricompensati”.

Per informazioni dettagliate sul programma: www.incantiebanchi.it e la pagina facebook dedicata.

 

 

Fonte: Comune di Castelfiorentino - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Castelfiorentino

<< Indietro
torna a inizio pagina