Lucca Classica Music, la prossima edizione ospiterà il 'Cortile dei Gentili'

Pubblico piazza San Michele

Archiviata da pochi giorni una bellissima quarta edizione, Lucca Classica Music Festival guarda avanti e gli organizzatori annunciano la prima importante novità per il prossimo anno. Il Festival promosso da Associazione Musicale Lucchese, Teatro del Giglio e Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca si terrà dal 2 al 5 maggio 2019 e ospiterà il “Cortile dei Gentili”, iniziativa sviluppata dal Cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio consiglio per la cultura, per favorire l’incontro e il dialogo sui grandi temi e le sfide che interessano la società moderna.

Dopo aver toccato Parigi, Roma, Assisi, Barcellona, Berlino e Washington, il prossimo anno “Il cortile dei gentili” sarà a Lucca Classica con il suo stimolante spazio di dialogo dove credenti e non credenti affrontano temi di attualità fondendo filosofia, arte, scienza, diritto e economia in un’ottica di condivisione, ascolto e comprensione. Nei prossimi mesi verranno annunciati gli ospiti, i temi delle conversazioni e le affascinanti relazioni con il progetto musicale affidato a interpreti di rilevo e quello che è certo è che si tratterà di un momento di grande intensità perché legherà tra loro due iniziative che condividono l’obiettivo di aumentare il livello di benessere delle persone e che vedono nella bellezza, nella conoscenza, nell’arte e nella musica gli strumenti per creare una comunità armoniosa ed educante.

Positivo il bilancio dell’edizione appena passata con oltre 12mila presenze agli appuntamenti nei teatri, nei musei e nelle chiese alle quali si aggiungono le migliaia di persone coinvolte in occasione degli eventi all’aperto.

Oltre ai numeri è l’entusiasmo del pubblico il miglior indicatore del gradimento di una manifestazione in costante crescita che in soli quattro anni si è ritagliata una posizione autorevole tra i festival italiani tanto da essere citata nei volumi “Musica” ed “Europa” dell’Enciclopedia Treccani per «la qualità e originalità della proposta e per l'impatto sulla polis»,   meritando l’attenzione di Rai2, TG3 Toscana, Rai Radio3 e le parole di ammirazione dell’imprenditore Brunello Cucinelli  e di molti autorevoli esponenti del mondo della cultura.

Fonte: Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Lucca

<< Indietro
torna a inizio pagina