Ripara e stocca abusivamente camper e barche nel suo terreno, denunciato a Campi Bisenzio

carabinieri forestali polizia operazione campi bisenzio

Chiedeva soldi in nero per fare da rimessa a camper e barche, riparandole in modo non autorizzato. Per questo è stato denunciato a Campi Bisenzio il proprietario del terreno, presidente di una locale Asd e proprietario del terreno di via Erbosa. In campo sono scesi i carabinieri forestali di Ceppeto, gli agenti del commissariato di Sesto Fiorentino e della polizia municipale locale.

Ben 44 tra camper e barche erano stoccati nel terreno, dai quali il proprietario prendeva circa 500 euro. Nell'officina meccanica che aveva, effettuava le riparazioni senza alcuna comunicazione al Suap e, cosa ancora più importante, producendo rifiuti anche pericolosi. Sul posto sono stati rinvenuti oli esausti, batterie esauste, stracci intrisi di idrocarburi, parti di motore non bonificati e altri materiali non pericolosi stoccati anche al suolo con potenziale contaminazione dello stesso, e comunque in violazione alle norme sullo stoccaggio dei rifiuti pericolosi. Tutto ovviamente senza documentazione per la tracciabilità e contro ogni normativa. I rifiuti sono stati sequestrati.

Infine erano presenti anche prefabbricati in lamiera, una casa mobile, una roulotte, un box adibito a servizio igienico, una struttura realizzata in tubi innocenti con copertura in telo di plastica, la cui legittimità edilizia sarebbe dubbia.

Tutte le notizie di Campi Bisenzio

<< Indietro
torna a inizio pagina