Non solo Motogp, in Mugello presentati i prodotti del territorio

mugello_giallo_coldiretti_cibo_2018_06_01

Motori rombanti tre, due, uno, via ed il motogp si tinge di “giallo” non solo per il 46 di Valentino Rossi! Dall'1 al 3 giugno l'autodromo del Mugello ospita, come da tradizione, il MotoGp, che sarà la tappa italiana più importante del calendario iridato. Un weekend dove si aspettano oltre 160mila appassionati per ammirare la epiche battaglie fra i riders di tutto il mondo. Nella valle che ha visto nascere la famiglia dei Medici e che ha dato i natali ad artisti di fama mondiale come Giotto, Beato Angelico, Andrea del Castagno, l’evento è una preziosa occasione per presentare le molte ricchezze enogastronomiche del territorio.

Ieri il primo prologo con alcuni piloti di Moto2 e Moto3, oltre a Scott Redding della classe Motogp, saliti a Scarperia per il pranzo. La sera sempre nel Palazzo dei Vicari di Scarperia Coldiretti, insieme a Cooperativa Agricola di Firenzuola, Granaio dei Medici, Marrone del Mugello IGP, Consorzio per il Pane del Mugello, con la collaborazione del Banco Fiorentino, ha promosso i prodotti del territorio con una cena alla quale hanno partecipato esponenti della cultura e del mondo politico e giornalisti accreditati. Tra loro Eugenio Giani, presidente del Consiglio regionale della Toscana, con la consigliera Fiammetta Capirossi. Nutrita la rappresentanza di parlamentari con Riccardo Nencini, Roberto Giachetti e David Ermini. Presenti anche Federico Ignesti, sindaco di Scarperia-San Piero, Giampiero Mongatti, sindaco di Barberino di Mugello e Claudio Scarpelli, sindaco di Firenzuola. A rappresentare Coldiretti erano presenti Roberto Nocentini, allevatore di bovini da carne Limousine e presidente dell'Associazione italiana allevatori, Antonio De Concilio e Simone Ciampoli, rispettivamente direttore regionale e direttore coldiretti Firenze-Prato.

Da sempre fattoria di Firenze, il Mugello produce latte, carne, olio, vino, miele, cereali, patate senza dimenticare il marrone del Mugello IGP. Ed ovviamente la gastronomia locale utilizza i prodotti del territorio realizzando piatti semplici ma gustosi. Nel Mugello particolare importanza riveste l’allevamento bovino sia da carne che da latte. Un contributo determinante all’allevamento bovino da carne necessario alla chiusura della filiera, è stato dato  dalla costruzione del Centro Carni di Rabatta, una garanzia per gli allevatori ma anche per i consumatori gestito dalla Cooperativa Agricola di Firenzuola. Significativa la produzione di latte fresco che viene lavorata dalla Centrale del Latte di Firenze.

Tra le produzioni di maggior pregio occorre ricordare il Marrone del Mugello IGP e il farro di Firenzuola. Farro e castagne sono anche utilizzati per la produzione di birra a Firenzuola e Marradi. Tra le ultime iniziative segnaliamo la nascita del Consorzio per il  “Pane del Mugello” e il tortello del mugello a marchio realizzato dal Granaio dei Medici. Per tutta la durata della tre giorni del Motogp all’ingresso dell’autodromo la braceria della Cooperativa Agricola di Firenzuola per apprezzare la carne del Mugello.

Fonte: Coldiretti Toscana - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Firenzuola

<< Indietro
torna a inizio pagina