Un Maestro e un Ciuco: arte nella Cantina del Podere Ghisone a Montespertoli

0001

Un Maestro e un Ciuco in Cantina è la mostra che Claudio Parrini e Simone Armelani inaugureranno venerdì 6 luglio alle 18 presso il Podere Ghisone di Montespertoli.

A Montespertoli, sulla scia dell’asta per il Meyer fatta in occasione dell’ultima edizione della Mostra del Chianti, si ripropone il percorso tra arte e vino con l’intento, poco a poco, di coinvolgere sempre più fattorie che diventeranno sedi temporanee di esposizioni d’arte.

Armelani e Parrini, si conoscono da 25 anni e insieme decidono di fare questa mostra per l’amore che hanno per l’arte . Il titolo della mostra vuole essere certo un omaggio a Parrini, che, come dice Simone Armelani, “è il maestro e io il ciuco, lui è l’anima della pittura, studioso, scrupoloso, attento, fine conoscitore di tutta la pittura italiana, io no, io ho visto il cesso di Duchamp e ho capito chi ero. Claudio è un letterato attento all’arte, collaboratore di riviste come UnDo.Net, io di riviste come “Apparecchio” una vera e propria tovaglia di carta con articoli d’arte, che serviva per apparecchiare (1993). Lui è un pittore, io un millantatore. Lui è il maestro io l’asino.”

Ma il titolo è un elogio anche all’Asino che Simone Armelani ha scelto come nume tutelare di una serie di divertissements in cui il parente povero del cavallo compare ora in posa situazionista, alla stregua di un mesto cicerone, oppure fa coppia quasi fissa con la pecora: uno alter ego dell’altro, in uno sdoppiamento di ruoli continuo che rammenta, le liaisons avventurose e cervantesiane di Don Chichotte e Sancho Panza” (David Bianco).

Claudio Parrini ha iniziato il suo percorso artistico come pittore alla metà degli anni '80, quando la pittura celebrava la propria elaborazione del lutto attraverso le cerimonie transavanguardiste. Si è sempre dedicato alla pittura cercando di affrontare le problematiche con lo stesso approccio teorico elaborato nei lavori informatici e collettivi (con il network UnDo.Net). Ha posto quindi l'attenzione a tutte le forme di pittura "minore" (l'arte da trattoria, gli ex-voto, quadri del piccolo antiquariato) in quanto dotate di uno statuto legittimante che, se elude problemi di qualità estetica (lo stile individuale), ne garantisce la funzione sociale pubblica.

Il Maestro e il Ciuco esporranno le loro opere nella Cantina del Podere Ghisone di Luca Nesi (via Lucardese 164, Montespertoli). Nell’occasione verranno presentati i nuovi vini  della fattoria Senza e Ferro. Sarà possibile cenare al tramonto all’Agriturismo Le Pianore. 

L’ingresso alla mostra, che rimarrà aperta per tutta la settimana  ogni giorno fino alle 20.00, è gratuito.

Per prenotazione cena: 337 438919

Fonte: Ufficio Stampa - Comune di Montespertoli

Tutte le notizie di Montespertoli

<< Indietro
torna a inizio pagina