Empolese Valdelsa riciclone, gli 11 Comuni nei primi posti

toscana comuni ricicloni

Ottimi risultati per l’Empolese-Valdelsa nell’ambito dei “Comuni ricicloni”. Da anni i Comuni del territorio risultano ai primi posti in Toscana per la percentuale di raccolta differenziata e per le pratiche finalizzate alla riduzione dei rifiuti e alla sensibilizzazione verso il rispetto dell’ambiente.

Tra le migliori performance spicca Capraia e Limite, che quest’anno si colloca al primo posto in provincia di Firenze tra i 12 comuni ricicloni, con una percentuale di R.D. pari all’88,7%, al secondo in Toscana tra i comuni tra i 5.000 e i 15.000 abitanti e alla 24esima posizione assoluta in Italia. A seguire, Fucecchio, Certaldo, Montelupo F.no, Gambassi Terme, Montespertoli, Cerreto Guidi, Empoli, Vinci, Castelfiorentino. Nei primi dodici classificati in Toscana, dunque, trovano spazio dieci comuni dell’Empolese-Valdelsa, pressoché tutti. Da sottolineare il secondo posto di Fucecchio nella fascia dei comuni sopra i 15.000 abitanti, seguito da Certaldo, Montelupo Fiorentino e Empoli.

L’attestato è stato ritirato da Alia Spa, azienda che gestisce il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, nell’ambito dell’annuale rassegna organizzata a Roma da Legambiente, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, per premiare le comunità locali, amministratori e cittadini che hanno ottenuto i migliori risultati nella gestione dei rifiuti.

Come spiegato dagli organizzatori, “vengono premiate quelle realtà che hanno compreso da tempo che la soluzione al problema dei rifiuti è esclusivamente nelal raccolta differenziata, nel recupero di materia e in una riduzione generale della produzione dei rifiuti”.

I comuni dell’Empolese-Valdelsa, da tempo, sono impegnati nella sensibilizzazione della cittadinanza, in particolare delle giovani generazioni, per educare al rispetto dell’ambiente, alla tutela e al mantenimento delle aree verdi e al contrasto degli abbandoni di rifiuti. Ogni anno, organizzano iniziative finalizzate a toccare con mano il problema dei rifiuti abbandonati nei boschi e la loro raccolta, coinvolgendo anche le scuole.

“I risultati ci rendono soddisfatti, prima di tutto perché è un attestato di merito per le nostre comunità e l’intero Empolese-Valdelsa. Sono anni che ci collochiamo ai primi posti nella raccolta differenziata, a conferma di un lavoro strutturale importante fatto assieme all’ex Publiambiente, ora Alia, non soltanto come organizzazione del servizio, ma anche e soprattutto nell’ambito dell’educazione al rispetto dell’ambiente e alla sostenibilità ecologica. Per questo, quando si sente parlare di criticità nello smaltimento a livello di ambito del residuo indifferenziato, ce ne sentiamo esenti, grazie alla virtuosità che vorremmo fosse riconosciuta in maniera migliore. In qualità di delegato all’Ambiente dell’Unione, oltreché sindaco di Capraia e Limite, la soddisfazione è doppia, considerando che pressoché tutti gli 11 comuni del territorio hanno ricevuto l’attestato e si collocano ai primi posti in Toscana. Abbiamo sempre lavorato a livello di area per affrontare le sfide e continueremo a progettare insieme il nostro futuro” commenta il sindaco di Capraia e Limite Alessandro Giunti, delegato all’Ambiente dell’Unione dei Comuni Circondario dell’Empolese-Valdelsa.

Fonte: Unione dei Comuni Circondario Empolese Valdelsa

Tutte le notizie di Empolese Valdelsa

<< Indietro
torna a inizio pagina