RockUnMonte si evolve: aggiunge un giorno e si sposta in centro

(foto gonews.it)
(foto gonews.it)

Tre giorni di musica e di novità a Montespertoli per la settima edizione di RockUnMonte, che si ripete a luglio dopo l'esordio ottimo del 2017. Il 13, 14 e 15 luglio 2018 il festival si trasferisce, non sarà più al Parco Urbano ma nel cuore pulsante tra piazza Machiavelli e piazza del Popolo. Un'altra novità riguarda il giorno di kermesse in più, si aggiunge la domenica. In tutti e tre i giorni si tengono esibizioni artistiche e attività a corollario.

Il festival di musica indie-rock è organizzato dall'associazione Vitamina M con il patrocinio e il contributo del Comune di Montespertoli. Gli ospiti principali saranno i Punkreas e i Sick Tamburo, che si esibiranno in piazza Machiavelli rispettivamente il 13 e 14 luglio. Saranno accompagnati da band molto note del territorio.

Per tutta la manifestazione i negozi del centro rimarranno aperti, si terranno mostre e mercatini. In più sarà possibile mangiare e bere ai truck dello street food selezionato. Spazio anche per le clownerie e per la mostra fotografica 'Toscana dal Cielo' a cura del Circolo Fotografico Fermoimmaggine. Sarà organizzata una suggestiva cerimonia del tè sabato 14 luglio alle 18 con i bambini saharawi.

"Si è accreditato come uno degli eventi più importanti dell'estate a Montespertoli. Per noi è un onore essere riusciti in questa collaborazione con le associazioni, loro coinvolgono la popolazione in modo importante. Durante queste manifestazioni c'è uno spirito di festa, ne siamo molto contenti. Il lavoro dei ragazzi dietro a RockUnMonte è tantissimo e non riguarda solo la musica, tutto ciò fa sì che diventi una festa per la città. È una edizione sperimentale ma la strada percorsa porterà dei frutti a prescindere dal risultato" ha detto l'assessore alla cultura Elena Ammirabile.

Filippo Conticelli, presidente di Vitamina M, ha presentato il vasto programma assieme a Leonardo Fontanelli e Alberto Coppola: "Il Comune crede nel progetto, la qualità è alta e ci attestiamo come uno dei festival più importanti in zona. Abbiamo provato a inserire il format nel tessuto sociale del paese, dando valore a chi Montespertoli la vive e la fa tutti i giorni. Speriamo sia una esperienza positiva e funzionale per tutti gli utenti. Gli anni scorsi abbiamo raggiunto 2.500 persone, vogliamo confermarci".

Gianmarco Lotti

Tutte le notizie di Montespertoli

<< Indietro
torna a inizio pagina