Eroina tra i chicchi di caffè, arrestato 44enne sulla A15

caffe_eroina_polstrada_1

Un uomo di 44 anni è stato arrestato dalla Polizia Stradale di Massa Carrara per spaccio di stupefacenti, poiché aveva nascosto oltre mezzo chilo di eroina sotto il divano di una Ford Fiesta, prestatagli dalla sua compagna, pure lei spacciatrice.

Il malvivente, originario di Pontremoli, è una vecchia conoscenza della locale Sottosezione che, ieri mattina, lo ha notato nell’area di servizio Tugo Est, sull’A/15, insieme a un nordafricano in direzione di Parma. I poliziotti si sono insospettiti ed erano convinti che lui stesse per andare a rifornirsi di droga in una località del nord per poi, nella stessa giornata, ritornare in Lunigiana.

Dopo averlo visto partire, gli investigatori hanno acquisito le immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza, in modo da poter rilevare il numero di targa della Golf e cercare di risalire pure all’identità dello straniero che era con lui.

Dopo qualche ora la Polstrada, che con tanta pazienza si era piazzata sulla via del ritorno, ha intercettato e fermato la Golf vicino al casello di Pontremoli. Lo spacciatore sudava vistosamente, pur facendo il vago, ma i poliziotti erano certi che nell’auto c’era qualcosa. Infatti, smontando il sedile posteriore è spuntata l’eroina, chiusa con il cellophane e mischiata a chicchi di caffè. In quel modo lui, avendo già visto all’opera la Polstrada insieme ai cani antidroga, pensava di poterli ingannare, ma è stato inutile. Anzi, nel comodino di casa gli investigatori hanno trovato un bilancino e più dosi di cocaina e hashish, pronte da smerciare.

Il malvivente ha provato a giustificarsi dicendo che stava attraversando un periodo difficile e che lo stipendio da imbianchino non gli bastava più. Ma è stato arrestato dalla Stradale che gli ha sequestrato la Golf, il bilancino, un cellulare, oltre a più di mezzo chilo di droga, tra eroina, hashish e cocaina che, piazzata sul mercato nero, avrebbe fruttato allo spacciatore quasi 30.000 euro.

Fonte: Polizia stradale della Toscana

Tutte le notizie di Pontremoli

<< Indietro
torna a inizio pagina