Furto in casa, rubano l'urna. La consigliera Giugni: "C'erano le ceneri del babbo"

urna_ceneri

Hanno svaligiato una casa a Prato e si sono portati via un’urna in cui erano custodite le ceneri di un uomo. A darne notizia è stata Gabriella Giugni, consigliere comunale a Montaione. La casa che è stata svaligiata dai ladri è quella della madre del consigliere e le ceneri sparite, quelle del suo babbo. Sulla scatola, che i ladri potrebbero aver scambiato per un portagioie, una targhetta con su il nome, Aldo Giugni, e le date di nascita e morte dell’uomo. Si pensa che l’abbiano gettata via una volta scoperto l’errore. La consigliera Giugni, in un accorato appello sul gruppo Facebook 'Sei di Prato se'… chiede a chiunque l’abbia ritrovata di riportare l’urna a casa.

Giovedì scorso i ladri sono entrati in casa di mia mamma e non trovando molto hanno rubato anche la cosa più preziosa per lei e per noi, nella loro ignoranza si sono portati via l’urna con le ceneri di mio padre, forse pensando che fosse un portagioie. Siamo disperati e mia mamma che ha 81 anni, non si dà pace. Si sono portati via la sola cosa che le era rimasta dell’amore di una vita.
È un piccolo bauletto di legno chiaro con scritto il nome Giugni Aldo, la data di nascita e di morte. Sicuramente l’avranno gettato da qualche parte appena si sono resi conto del grosso sbaglio e preghiamo chiunque per caso lo trovasse di riportarlo. La mamma abita a Prato Nord zona Santa Lucia – Coiano, noi speriamo tanto di ritrovarlo”.

Tutte le notizie di Montaione

<< Indietro
torna a inizio pagina