Casa Nannipieri Arte si espande e arriva in Sardegna, Puglia e Sicilia

casa_nannipieri_cascina3

Casa Nannipieri Arte sbarca in Sicilia, Puglia e Sardegna. La casa d’arte, diretta dal critico Luca Nannipieri Patrizia Ennas, sbarca con mostre, eventi e pubblicazioni nelle due principali isole italiane e nella regione del Sud più produttiva dal punto di vista artistico. Al Noto Museum e a Palazzo Nicolaci di Noto (Siracusa), il palazzo Patrimonio mondiale dell’umanità famoso per avere i terrazzi più straordinari prodotti dal barocco, sono ospitati fino al 5 settembre la mostra, curata da Casa Nannipieri Arte, della pittrice pratese Daniela Billi, con l’organizzazione di Altera Domus, che sarà poi ospitata in autunno alla Galleria di Enrico Coveri a Firenze, e la conferenza in anteprima ‘Il grande spettacolo dell’arte’, dal libro omonimo di Nannipieri in uscita a settembre, dedicata ai grandi mali presenti nei beni culturali nazionali. In Sardegna, nel villaggio turistico di Santa Giusta IGV (Cagliari), con l’organizzazione della Casa d’arte San Lorenzo, Luca Nannipieri ha presentato la mostra “Giacomo Balla e il Novecento”, l’esposizione con opere di Balla, De Chirico, Sironi, Morandi, Guttuso, che era stata già allestita nel prestigioso Palazzo Grifoni della Fondazione Carismi di San Miniato. In Puglia, nel capoluogo di Bari, all’interno della bellissima cornice della chiesa della Vallissa (XI-XII secolo), tra i tre absidi e le navate in stile romanico, Casa Nannipieri Arte allestisce con la Galleria Damiani la mostra dell’artista Marco Catellani, che sarà aperta il 27 settembre, in connubio con una pubblicazione specifica dedicata a Catellani nella collana editoriale di Casa Nannipieri.

Afferma Patrizia Ennas (in foto, con dietro un’opera di Catellani): “Siamo contenti che Casa Nannipieri Arte venga riconosciuta in campo nazionale come una realtà credibile e consolidata attraverso cui promuovere gli artisti migliori. Ricordo anche, con grande apprezzamento, che Nannipieri ha inaugurato a Palermo, in piazza Bologni, poche settimane fa, nella ricorrenza della strage del giudice Paolo Borsellino, la più grande installazione d’arte mai ideata e dedicata alle vittime della mafia, realizzata dall’artista internazionale Gianfranco Meggiato, da cui ne è tratto un volume pubblicato da Giorgio Mondadori”.

Fonte: Ufficio stampa

Tutte le notizie di Cascina

<< Indietro
torna a inizio pagina