Diverbio tra adolescenti, coppia di adulti picchia un 16enne

(foto gonews.it)
(foto gonews.it)

Una banale lite tra ragazzini si è trasformata in un grave episodio di aggressione. Un 16enne ha riportato vari traumi a seguito di una zuffa che ha coinvolto i genitori di un ragazzino con cui aveva appena avuto un diverbio: il padre di quest'ultimo, con il coinvolgimento della moglie, avrebbe picchiato il ragazzo provocandogli escoriazioni multiple, un occhio nero e forte dolore al costato.

Il fatto sarebbe accaduto venerdì sera nei giardini di un complesso di case popolari nel territorio comunale di Santa Maria a Monte, intorno alle ore 22.30 (non identifichiamo la zona per tutelare l'identità dei minori coinvolti). La famiglia dell'aggredito denuncerà l'uomo e la donna nella giornata di domani.

La vicenda è stata ricostruita attraverso la testimonianza del 16enne e i fatti sono stati verbalizzati sia dal pronto soccorso dell'ospedale Lotti, sia dai carabinieri di Santa Maria a Monte intervenuti sul posto.

Il 16enne avrebbe litigato per futili motivi con un ragazzino di qualche anno più piccolo di lui. È così intervenuta la madre di quest'ultimo che, surriscaldati gli animi, avrebbe spinto a terra il 'rivale' che ha reagito contro la donna. La situazione è così degenerata con l'intervento del padre che avrebbe buttato a terra il ragazzo prendendolo a calci e pugni (questo quanto verbalizzato sul referto medico e dai carabinieri chiamati subito dopo il ritorno a casa del 16enne).

Il ragazzo è stato portato in ospedale con sospetto trauma cranico. È stata anche eseguita una TAC e una ecografia che non hanno dato esiti negativi. Il ragazzo, però, ha continuato ad accusare giramenti di testa ed è stato costretto a recarsi nuovamente in ospedale ieri sera: è stato quindi tenuto in osservazione fino al pomeriggio di oggi per eseguire tutti i controlli del caso.

"L'aggressore aveva già commesso atti di violenza verso altri soggetti e da quanto sappiamo era già stato mandato via da altri luoghi, quindi ci chiediamo: come è possibile che questa persona continui a creare problemi?", questo lo sfogo dei fratelli del 16enne.

Tutte le notizie di Santa Maria a Monte

<< Indietro
torna a inizio pagina