Stop a locali che vendono cibo e bevande in centro a Volterra

volterra_piazza_dei _priori_1

Stop per tre anni alle licenze per attività somministrazione alimenti e bevande in centro storico a Volterra, ora c’è il via libera anche della Soprintendenza che nella giornata di ieri ha incontrato il sindaco Marco Buselli e l’assessore alle attività produttive Gianni Baruffa. La Soprintendenza sarà uno dei tre soggetti firmatari del protocollo. Il prossimo incontro vedrà il confronto con la Regione Toscana, che ha appena varato questo tipo di accordo, assieme a Comune e Soprintendenza, a Lucca.

«Abbiamo posto le basi per arrestare e contrastare in modo finalmente efficace e concreto il dilagare di attività di tutti i tipi legate al cibo nel centro storico medioevale – dichiara il sindaco Marco Buselli - . Una decisione coraggiosa, che abbiamo preso con convinzione. Una volta raggiunto questo obiettivo, sarà necessario ragionare della qualità dell'offerta e dei veri prodotti locali».  «Si tratta di un'operazione attesa da tempo – aggiunge l’assessore Gianni Baruffa -. Prima di questo protocollo varato dalla giunta comunale di Lucca per noi sarebbe stato impensabile porre un freno alle attività di somministrazione nel nostro centro storico. Negli anni abbiamo cercato delle strade ma secondo i nostri tecnici non erano percorribili, ma appena saputo che la città di Lucca stava lavorando su una strada tutta nuova, ci siamo attivati per fare altrettanto. Adesso stiamo facendo una corsa contro il tempo. Dopo l'incontro che avremo nei prossimi giorni in Regione, inizieremo a lavorare al protocollo. Una scelta non più rimandabile».

Fonte: Comune di Volterra - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Volterra

<< Indietro
torna a inizio pagina