Corruzione, a processo il capo gabinetto di Enrico Rossi

giudice
Il tribunale di Pisa

C'è la presunta assegnazione di un incarico come dirigente sanitario in cambio di voti alla base dell'inchiesta condotta dalla guardia di finanza su fatti del 2015, quando era in corso la campagna elettorale per le regionali. Per questo Ledo Gori, capo di gabinetto del presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, è stato rinviato a giudizio per corruzione, così come Alfredo Sbrana, psichiatra dell'Asl 5 e direttore della Rems di Volterra e Mauro Maccari, direttore sanitario dell'Asl Nord Ovest. La decisione è stata presa oggi dal giudice del tribunale di Pisa dove si è svolta l'udienza preliminare. La prima udienza del processo è stata fissata per il 17 dicembre 2018.

Tutte le notizie di Pisa

<< Indietro
torna a inizio pagina