Toscana Aeroporti, completata la cessione del 25% di Corporacion America Italia a ICD

aeroporti_firenze_pisa_toscana_

È stata completata la cessione del 25% del capitale di Corporacion America Italia a una società (Mataar Holdings 2 B.V.) indirettamente controllata da Investment Corporation of Dubai.

Corporacion America Italia è l’azionista di controllo (con una quota del 62,28%) di Toscana Aeroporti, società che gestisce gli scali di Firenze e Pisa, quotata alla Borsa di Milano.

Corporacion America Airports è il più grande gestore privato aeroportuale del mondo con 52 scali gestiti in 7 Paesi servendo 76,6 milioni di passeggeri nel 2017. La società è quotata al New York Stock Exchange.

Dicasa Spain, S.A.U. (“Dicasa”), già socio unico di Corporacion America Italia S.p.A. (l’“Emittente”), insieme a Mataar Holdings 2 B.V. (“Mataar 2”), una società indirettamente controllata da Investment Corporation of Dubai, hanno sottoscritto, in data 25 luglio 2018, un contratto di compravendita di azioni (il “Contratto di Compravendita”) ai sensi del quale, subordinatamente al verificarsi di alcune condizioni sospensive, Mataar 2 si era impegnato ad acquistare da Dicasa, e Dicasa si era impegnato a vendere a Mataar 2, 32.500 azioni ordinarie prive del valore nominale rappresentanti il 25% (venticinque per cento) del capitale sociale dell’Emittente (l’“Operazione”).
Ai sensi del Contratto di Compravendita, Dicasa e Mataar 2 hanno concordato, tra l’altro, di compiere (o far compiere) tutti gli ulteriori atti ed azioni e di eseguire e consegnare (o far eseguire e consegnare) gli ulteriori documenti eventualmente richiesti dal c.d. trust deed concluso in data 8 gennaio 2018 (il “Trust Deed”) tra, inter alios, l’Emittente, in qualità di emittente, Dicasa, in qualità di garante e U.S. Bank Trustees Limited, in qualità di trustee e security agent, in virtù del quale l’Emittente ha emesso le proprie obbligazioni denominate €60,000,000 Secured 4.556 per cent. Guaranteed Notes due 2024 (le “Obbligazioni”), contenenti, tra l’altro, il regolamento delle Obbligazioni (il “Regolamento”), affinché la Operazione costituisca un “Permitted Change of Control” come previsto dal Regolamento. Si comunica che le condizioni sospensive per l’Operazione sono state soddisfatte in data odierna (la “Data del Closing”) e pertanto l’Operazione è efficace a partire dalla Data del Closing. Mataar 2 e Mataar Holdings 1 B.V., società controllante di Mataar 2, sono diventate parti dei documenti delle Obbligazioni in qualità di garanti e, oltre ciò, non sono state apportate modifiche al Regolamento delle Obbligazioni.

Fonte: Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Toscana

<< Indietro
torna a inizio pagina