Nuovo Hospice a Empoli, la rsa di viale Volta cambia faccia. Fine lavori a inizio 2019

Franco Doni in piedi, seduto Nedo Mennuti
Franco Doni in piedi, seduto Nedo Mennuti

Inizieranno nei primi giorni di ottobre i lavori per la realizzazione del nuovo Hospice di Empoli; la struttura, con dieci posti letto, ed ambienti idonei, dovrà accogliere pazienti oncologici ma, anche persone con patologie croniche in fase avanzata di malattia (ad esempio Sla e/o insufficienze di organo) in un percorso assistenziale specifico che aiuterà anche le famiglie.

Per la realizzazione dell’Hospice, l’Azienda Sanitaria ha previsto un investimento complessivo di 720 mila euro.

Il progetto esecutivo, dell’intervento, che prevede la trasformazione dell’attuale Residenza Sanitaria Assistenziale (RSA) di viale Volta, con 20 posti letto, è stato approvato lo scorso marzo e, nel mese di aprile, è stata indetta la gara di appalto dei lavori, recentemente aggiudicati alla ditta che li svolgerà.

La sede della Residenza Sanitaria dovrà essere sottoposta a necessari interventi di adeguamento per rispondere ai requisiti previsti dalle norme vigenti in materia di qualità e sicurezza delle strutture sanitarie, in particolare a quelli strutturali, organizzativi e tecnologici specifici.

 “Si tratta di un importante arricchimento dei servizi del nostro territorio, fino a questo momento privo di Hospice – sottolinea Brenda Barnini, sindaco di Empoli e presidente della SdS Empolese Valdarno Valdelsa insieme al direttore della zona distretto e della SdS, dottor Franco Doni– Un investimento che rafforza la rete delle cure palliative e affianca all’attività domiciliare una struttura specialistica di ricovero per l’accoglienza temporanea o definitiva dei pazienti presi in carico con lo scopo di mantenere la miglior qualità e dignità della vita”.

Consapevoli che la costituzione di un hospice rappresenta anche una sfida culturale, il Comune di Empoli sta organizzando, di concerto con la SdS Empolese Valdelsa Valdarno e con l’Azienda Usl Toscana Centro, un incontro con la cittadinanza previsto per il 26 ottobre, di pomeriggio, al Chiostro degli Agostiniani, un’occasione per conoscere le cure palliative domiciliari e residenziali e per diffondere la conoscenza di un servizio fondamentale per pazienti e famiglie”.

I lavori termineranno nei primi mesi del 2019 e, una volta collaudata e arredata, la struttura sarà pronta per essere utilizzata in base alla nuova destinazione.

Nei mesi estivi la RSA è stata regolarmente aperta, ed è chiusa dalla scorsa settimana per permettere l’avvio dei lavori.

I Servizi Sociali dell’AUSL Toscana centro hanno incontrato le famiglie degli ospiti della RSA per informarli sul progetto e con esse hanno concordato l’inserimento degli anziani in altre strutture, facilitando il contesto familiare e le abitudini di vita in modo da rendere meno traumatico possibile il passaggio in altro ambiente. Gli spostamenti sono stati effettuati gradualmente tenendo conto delle singole situazioni e dei bisogni assistenziali di ciascun ospite.

Nei mesi scorsi il Comune di Empoli aveva approvato la variante al piano urbanistico che individuava la struttura di via Volta come quella più idonea dove realizzare l’Hospice che risponderà ai bisogni del territorio empolese integrandosi nella rete assistenziale per le cure palliative dell’AUSL Toscana Centro diretta dal dottor Pietro Morino.

Fonte: Asl Toscana Centro

Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro
torna a inizio pagina