Inizia la scuola per 6630 studenti: il Comune rimborsa gli aumenti degli abbonamenti per il Tpl

autobus_generica_02

Il Comune di Scandicci erogherà contributi per azzerare l'aumento del costo degli abbonamenti per il trasporto pubblico locale, alle famiglie residenti nel comune con figli studenti fino alle scuole superiori e con reddito Isee inferiore ai 40 mila euro (per gli studenti universitari esistono altre forme di agevolazioni). La decisione dell'Amministrazione Comunale di Scandicci sarà formalizzata con una delibera di Giunta la prossima settimana; entro la metà di ottobre sarà poi pubblicato il bando per la richiesta dei contributi, dopodiché le famiglie degli studenti in possesso dei requisiti presenteranno domanda al servizio Punto Comune del Municipio. Le modalità, i tempi e le scadenze per le richieste di contributo saranno comunicate dal Comune di Scandicci attraverso i canali ufficiali. Va inoltre ricordato che con la Legge di Stabilità 2018 - approvata dal Parlamento il 23 dicembre 2017 - è stata introdotta la possibilità di detrazioni Irpef del 19 percento degli abbonamenti per il trasporto pubblico, fino ad un massimo di 250 euro.

Lunedì 17 settembre suona intanto la prima campanella per l'anno scolastico 2018/2019: a Scandicci gli alunni e gli studenti sono 6630, dalle materne alle superiori. Il servizio mensa inizierà a pieno regime mercoledì 19 settembre.

Continua la crescita di iscritti totali negli istituti superiori cittadini, con 151 studenti complessivi in più rispetto allo scorso settembre (2175 iscritti in tutto contro i 2024 dell’anno passato); il numero complessivo di alunni e studenti nelle aule cittadine aumenta di 48 unità rispetto al 2017/2018 (erano 6582), segnando un saldo positivo nel triennio di 90 iscritti rispetto al settembre 2015.

Per quanto riguarda le scuole d’infanzia, gli iscritti alle comunali sono 137 (alla Turri 40, 47 alla Makarenko, 50 alla Ciari) e alle statali 881, per un totale di 1018 bambini. 298 sono i bambini iscritti alle strutture dell’Istituto comprensivo Casini (Alice Sturiale, Eleonora Turziani, Rinaldi, Marciola), 334 a quelle dell’Altiero Spinelli (Mirò, Verdi, Dino Campana, Ilaria Alpi), 249 al Vasco Pratolini (Italo Calvino e Rita Levi Montalcini).

Dei 2048 alunni delle scuole primarie (lo scorso anno erano 2073), 657 vanno al Rossella Casini (scuole Donatello Gabbrielli, XXV Aprile, Enrico Toti), 570 allo Spinelli (Sandro Pertini e Dino Campana), 821 al Vasco Pratolini (Guglielmo Marconi e Pettini).
Alle scuole secondarie di primo grado gli iscritti sono 1389 (1395 per l’anno scolastico 2017/2018), 572 studenti sono iscritti alla Gianni Rodari (Istituto Casini), 416 alla Altiero Spinelli (Istituto Spinelli), 401 alla Enrico Fermi (Pratolini).

Degli iscritti alle superiori, 293 vanno all’istituto professionale servizi commerciali e turistici Sassetti Peruzzi (lo scorso anno erano 300) e 1882 al Russell Newton (l’anno scorso 1724, due anni fa 1675).

“Il primo giorno di scuola è uno dei momenti fondamentali dell'anno per l'intera nostra comunità – dice l'assessora alla Pubblica Istruzione Diye Ndiaye – con la prima campanella oltre 6600 bambini e ragazzi tornano sui banchi per imparare, impegnarsi, studiare, crescere. Desideriamo fare i migliori auguri per questo anno scolastico a tutti gli alunni e gli studenti, agli insegnanti e agli educatori, a chi lavora nelle scuole, alle famiglie e a tutta la città”.

Fonte: Comune di Scandicci - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Scandicci

<< Indietro
torna a inizio pagina