Quasi terminati i lavori alla nuova radiologia, sopralluogo del direttore sanitario. Investimento da 900mila euro

La nuova radiologia dell'Ospedale di Pescia
La nuova radiologia dell'Ospedale di Pescia

Sono in dirittura d’arrivo i lavori conclusivi per la realizzazione della nuova radiologia dell’ospedale S.S. Cosma e Damiano di Pescia. Dalla ristrutturazione e adeguamento dei locali, (che prima accoglievano un punto del 118 e il guardaroba) situati nel padiglione sud della struttura ospedaliera sono stati ricavati nuovi ambienti, funzionali all’attività che dovranno svolgere: quella di radiodiagnostica al servizio del pronto soccorso ottimizzando così i percorsi dei pazienti in emergenza e urgenza.

Insieme ai dottori Elisabetta Cortesi, direttore della unità operativa direzione sanitaria, Fabio Daviddi, direttore del pronto soccorso, Antonia Stefanelli, direttore diagnostica professionale per immagini, il direttore sanitario dell’azienda Lucia Turco ha effettuato in questi giorni un sopralluogo all’interno della nuova struttura dove sono stati realizzati il locale per la nuova TC e due sale per la indagini diagnostiche (ecografica, radiologia tradizionale, …)  oltre a locali tecnici, di refertazione ed amministrativi. Tutti gli ambienti sono climatizzati e di moderna concezione.

Un ascensore dedicato collega direttamente il pronto soccorso, dal primo piano, alla nuova radiologia; in particolare esso accede direttamente di fronte alla sala Tc e, come ha fatto notare il dottor Daviddi, questa contiguità sarà fondamentale per i pazienti che arriveranno in codice rosso rendendo più agevoli anche le manovre degli operatori sanitari.

Miglioreranno anche i percorsi per i pazienti provenienti dalla “sala gessi” che diventando attigua alla nuova radiologia eviterà a coloro che devono anche effettuare controlli (per esempio da esiti di fratture) lunghe percorrenze come accadeva prima con notevoli disagi.

Tutta l’attività in emergenza e urgenza del SS Cosma e Damiano per la dottoressa Turco andrà a qualificarsi maggiormente e migliorerà, in particolare, l’accoglienza ed il trattamento della patologia urgente. 

I lavori sono stati diretti dall’ingegnere Paolo Calastrini dell’area tecnica aziendale.

E’ di circa complessivi 900mila euro l’investimento operato dalla ASL3 per le nuove attrezzature radiologiche che comprendono anche la TC. Le ulteriori  dotazioni tecnologiche potenzieranno l’intero comparto radiologico ospedaliero diretto dal dottor Leonardo Moreschi. 

Nel 2013 il pronto soccorso dell’Ospedale di Pescia ha curato 41.899 cittadini di questi: 25.595 con codice verde; 5.190 rosso; 7.562 giallo; 587 bianco e 7.636 azzurro.

Fonte: Ufficio Stampa -Azienda USL3 Pistoia

Tutte le notizie di Pescia

<< Indietro
torna a inizio pagina