'Per una svolta in comune' ricorda la strage di Aiale e attacca: "Che fine hanno fatto le promesse del comune?"

Aiale 15-7-2014

Marianna Bosco e tutti i cittadini che partecipano alla lista PER UNA SVOLTA "IN COMUNE" di Casciana Terme Lari vogliono ricordare a tutti che in questo giorno di 70 anni fa, 16 luglio1944, le truppe alleate ed i nostri partigiani del CLN stavano ricacciando verso l'Italia del nord le truppe naziste, le quali però, attendendo che la popolazione festante uscisse dai rifugi, bombardarono, dalla collina di fronte, l’abitato di Lari causando una strage.

Diciassette furono le vittime di questa ennesima vigliaccheria nazista, che colpì soprattutto donne, anziani e bambini.  

Un giorno che avrebbe dovuto essere di festa venne così funestato da una strage, che vogliamo collegare anche a quella di Cevoli, ai tanti omicidi fascisti che hanno funestato il nostro Comune, ma anche ai tanti episodi di resistenza armata ed agli atti di resistenza e di disobbedienza civile dei nostri concittadini. Tanti sarebbero gli episodi da citare, da Boschi di Lari a Casciana Terme.

Ricordare la strage di Aiale significa riconoscere il contributo che quelle 17 vittime hanno dato al formarsi ed al rafforzarsi della coscienza civile che respinge la dittatura ed il sopruso e che grazie alla Resistenza e alla Lotta Antifascista ci ha consegnato la Costituzione, carta fondamentale dei diritti e dei doveri degli italiani. Noi crediamo fermamente in questi principi e lottiamo perché siano difesi, anche nel Comune di Casciana Terme Lari, perché sono alla base dei diritti di tutti noi, oggi gravemente attaccati dalle politiche liberiste portate avanti dai governi delle larghe intese e dal PD di Renzi.

Nel 2004 l'allora Sindaco del Comune di Lari aveva promesso che quell'area sarebbe stata comprata dal Comune per salvaguardarla e per porvi un cippo in memoria di quelle vittime. Che fine ha fatto quella promessa 10 anni dopo? Noi chiediamo che venga rispettata e che, per una volta, alle parole seguano anche i fatti.

Salvaguardare la nostra memoria storica vuol dire anche lottare per difendere i nostri diritti, conquistati con il sangue dei nostri padri.

Per una Svolta in Comune

Tutte le notizie di Lari

<< Indietro
torna a inizio pagina