Via libera del sindaco Barnini ai matrimoni gay. Emanata una direttiva

Il sindaco di Empoli Brenda Barnini (foto gonews.it)
Il sindaco di Empoli Brenda Barnini (foto gonews.it)

Via libera a Empoli al registro per i matrimoni tra persone dello stesso sesso. Oggi, lunedì 15 settembre, il sindaco Brenda Barnini ha infatti emanato la direttiva che permette, a partire da domani, martedì 16 settembre, di trascrivere nei registri dello stato civile del Comune le unioni omosessuali celebrate all’estero.

Il provvedimento era già stato oggetto di un atto di indirizzo del sindaco, approvato dalla giunta comunale nello scorso 30 luglio, che dava mandato ai servizi demografici di predisporre la procedura per il mese di settembre.

Da parte del sindaco Barnini è un primo, chiaro e significativo riconoscimento politico e istituzionale di un diritto civile riconosciuto in tutti i Paesi europei.

Brenda Barnini lancia anche un appello al Parlamento: “Auspico – ha detto – che questo nostro atto possa essere, insieme a quelli di altri Comuni che ci hanno preceduto, di stimolo per approvare al più presto una legge nazionale che estenda i diritti dei coniugi alle unioni civili fra persone dello stesso sesso”.

Il registro sarà attivo dal 16 settembre e potranno essere trascritti anche matrimoni celebrati prima di questa data.

INFORMAZIONI

Le persone residenti a Empoli dello stesso sesso e che si sono sposate all'estero, possono chiedere la trascrizione degli atti attestanti il loro matrimonio nei registri di stato civile del Comune di Empoli.

La richiesta di trascrizione di atto di matrimonio contratto all’estero può essere presentata tramite il Consolato Italiano o direttamente all'ufficio di Stato Civile. Almeno uno dei due coniugi  deve essere cittadino italiano residenti a Empoli o iscritto nell’Anagrafe degli italiani residenti all’estero del Comune di Empoli.

Fonte: Comune di Empoli - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro
torna a inizio pagina