I kenyoti stravincono la Mezza Maratona: Del Nista primo tra gli italiani

fucecchio_mezza_maratona_1_3_201511

La decima Mezza Maratona Città di Fucecchio ha incoronato ancora una volta il Kenya. Primo assoluto nella categoria maschile Hosea Kimeli Kisorio dell’Atletica Virtus C.R. Lucca con un record di 1,03,30 solo 16 secondi in più del record assoluto della corsa imbattuto finora e conquistato nel 2006 nella prima edizione della gara Limo Kprop. Una media di 20 chilometri all’ora.

Secondo Bernard Chumba dell’Atletica Leggera Futura con 1,04,50 sempre originario del Kenya. Terzo il marocchino del G.P. Parco Alpi Apuane Jiali Jamali con 1,09,41. E quarto assoluto l’italiano Daniele Del Nista sempre del G.P. Parco Alpi Apuane con 1,09,44.

Ancora fra i primi il marocchino del G.S. Maiano Abdelilah Dakhchoune con 1,10,36, e poi tutti italiani con David Fiesoli dell’Aurora Montale A.S.D. con 1,11 27, Juri Picchi dell’A.S. Atletica Vinci con 1,11,27, Stefano Politi dell’Atletica Pietrasanta Versilia con 1,12,49, Stefano Ricci dell’A.S. Atletica Vinci con 1,13,21 e Andi Dibra del Circolo Arci Volte Basse con 1,14,14.

Ma protagoniste dell’half marathon di Fucecchio sono state in particolare le donne con la vincitrice Eunice Chebet dell’Atletica Leggera Futura con 1,17,10 e una sfilza di donne italiane dal secondo al decimo posto: Anna Spagnoli dell’Atletica Leggera Futura con 1,20,39, Martina Mantelli della Toscana Atletica Empoli Nissa con 1,23,14, Laura Pardini del Livorno Team Running con 1,26,48, Alessia galli dell’Atletica Leggera Futura con 1,27,58, Barbara Dore con 1,28,08 del G.S. Atletica Signa, Daniela Furlani dell’Atletica 2005 con 1,28,17, Roberta Toni della Polisportiva Dilettantistica Omega con 1,31,54, Ines Antunes dell’Asd La Galla Pontedera Atletica con 1,32,21 e Valentina Scheggi del G.S. Gualdo con 1,32,42. Ha seguito la gara la Walking guidata dalla campionessa mondiale master di marcia Milena Megli. Alle 9,40 sono partiti anche gli autistici e cinquecento bimbi delle scuole elementari.

Ben 1.500 i maratoneti grandi e piccoli che, scarpette ai piedi, hanno corso per le strade di Fucecchio dal centro storico a Ponte a Cappiano accolti dai tamburini delle contrade del Palio che ieri hanno presentato la manifestazione in piazza Montanelli.

Associazioni di volontariato, gruppo donatori di sangue Fratres, contrade, sponsor tutti insieme affinché la mezza maratona di Alessandro Lambruschini si svolgesse al meglio.

 Il bronzo olimpico del 3000 siepi testimonial dell’evento, ha dato il via alla dei 21,97 chilometri.

L’Atletica Fucecchio e il G.s. Pieve a Ripoli hanno messo a punto ogni minimo dettaglio Uno dei main sponsor Diadora ha esposto un tir che ha fatto da cornice all’evento.

 “Non avrei saputo fare di meglio. Lo sport è per tutti – spiega Lambruschini -. Mai visto tanti iscritti, cresciamo di anno in anno. Anche quest’anno sarà una grande giornata di sport. Siamo arrivati al decimo anno senza nemmeno accorgersene ma con molti sacrifici. Speriamo di andare avanti per tanti e tanti anni perché ritengo che abbiamo regalato al mio paese un evento importante e prestigioso”.

Dieci anni di successi ininterrotti che hanno visto gareggiare dal 2006 ad oggi 15mila atleti provenienti da tutta Italia e anche dall’estero (soprattutto kenioti e marocchini che hanno vinto diverse edizioni): club sportivi provenienti dalla Puglia, dal Friuli, dal Piemonte, dalla Lombardia, dall’Emilia-Romagna, dalla Campania, dal Lazio, dalla Liguria, dalle Marche e da tutta la Toscana. Un successo che lancia la Mezza Maratona di Fucecchio nell’olimpo delle “mezze” italiane entrando di diritto fra le dieci manifestazioni podistiche più importanti d’Italia e a gemellarsi con la Maratona di Roma. In Toscana va aggiungersi a quella di Scandicci, Pistoia, Firenze e Prato.

I campioni che in questi anni hanno gareggiato a Fucecchio sono stati Giacomo Leone, ex primatista italiano di maratona e vincitore della maratona di New York nel 1996, Danilo Goffi, medaglia d’argento ai campionati europei del 1998, il maratoneta trentenne di Sorrento tesserato per la Forestale Giovanni Ruggero, Liberato Pellecchia, campione italiano di mezza maratona, Debora Toniolo, della Forestale, terza nella maratona di Milano del 2004, Ottaviano Andriani, agente scelto della Polizia di Stato terzo alla maratona di Milano, diciassettesimo ai Mondiali di Helsinki del 2005.

La Mezza Maratona Città di Fucecchio nasce nel 2006 da un’idea di Ivano Libraschi presidente dell’Atletica Fucecchio e della Mezza di Fabrizio Bachini ex presidente del G.s. Pieve a Ripoli e oggi vicepresidente della Mezza per regalare alla città di Indro Montanelli e del Palio un’attrazione in più, caratterizzata da sport allo stato puro. “Grandi club e società e sublimi maratoneti. Siamo orgogliosi di essere arrivati fino a questo punto – dice Libraschi -. Tutti i nostri sforzi ogni anno vengono ripagati. Non ce l’avremmo mai fatta senza l’impegno e l’aiuto di tutti gli sponsor e il sostegno del Comune di Fucecchio che ha sempre creduto in noi. In particolare il sindaco Alessio Spinelli che non ha fatto mai mancare il suo appoggio e garantisce la piena collaborazione e partecipazione dell’amministrazione. Siamo felici di regalare alla città questa piccola grande manifestazione che in questi dieci anni è cresciuta molto portando a Fucecchio atleti e società da tutta Italia. Un gioiello che ci auguriamo brilli ancora per tanti anni”.

Fonte: Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Atletica

<< Indietro
torna a inizio pagina