Matteo Gorelli, la cassazione conferma la pena a 20 anni

Matteo Gorelli
Matteo Gorelli

Confermata la sentenza a 20 anni di reclusione inflitta in appello per Matteo Gorelli, il 23enne di Cerreto Guidi autore dell'aggressione di due carabinieri a Sorano il giorno di Pasquetta del 2011, di ritorno con altri tre ragazzi, all'epoca minorenni, da un rave party. La Corte di Cassazione si è pronunciata nella serata di oggi, mercoledì 29 aprile, rigettando il ricorso presentato.

"Era un risultato atteso - spiega il legale di Gorelli, Luca Tafi (l'altro è Lorenzo Zilletti) - le maglie del ricorso erano strettissime e la pena di venti anni era uno dei risultati superabili, essendo di fronte a una confessione". Nell'aggressione uno dei due carabinieri, Antonio Santarelli, perse la vita dopo mesi di agonia, mentre il collega perse l'uso di un occhio.

Per Gorelli a questo punto si aprono le porte del carcere. Negli ultimi mesi aveva scontato i domiciliari alla comunità Exodus di Don Mazzi a Milano.

Tutte le notizie di Cerreto Guidi

<< Indietro
torna a inizio pagina