Toscana Foto Festival, il Comune e Wikimedia insieme per la licenza libera

Il Duomo di Massa Marittima
Il Duomo di Massa Marittima

Massa Marittima e il Toscana Foto Festival protagonisti di “Wiki Love Monuments” il concorso fotografico più grande del mondo che ha l’obiettivo di far conoscere e salvaguardare l’enorme valore artistico e culturale di cui è ricco il nostro Paese. Una partnership tra la rassegna fotografica diretta dal maestro Franco Fontana e Wikimedia Italia, associazione di promozione sociale legata a Wikimedia Foundation, finalizzata alla diffusione della conoscenza libera, che rappresenta una delle grandi novità della 23 esima edizione del Toscana Foto Festival in corso di svolgimento, per quanto riguarda le mostre, fino al 9 agosto.

Nell’ambito di questa collaborazione, il 23 e 24 luglio, si è svolto un interessante e partecipato workshop fotografico finalizzato ad insegnare come si fotografano i monumenti e come si possono inserire su “Wikimedia Commons”, la banca multimediale dell’associazione, ottenendo la licenza”libera”. Una iniziativa che ha prodotto un safari fotografico all’interno della città maremmana ( foto che ogni autore potrà usare per partecipare al concorso Wiki Love Monuments), poi incontri e seminari al Convento delle Clarisse. Sabato e domenica scorsi, in Piazza Duomo prima e al Palazzo dell’Abbondanza in occasione delle cerimonia finale del Toscana Foto Festival, Wikimedia Italia ha allestito un punto informazioni dove si potevano acquistare gadget per sostenere l’associazione. In più nella giuria del “Wiki Love Monuments”, ci saranno tre maestri già protagonisti del Toscana Foto Festival, Franco Fontana direttore artistico,  poi Settimio Benedusi e Uwe Ommer.

“Ora stiamo promuovendo il concorso e raccogliendo le autorizzazioni per pubblicare le immagini – spiega  Giuliana Mancini direttore esecutivo di Wikimedia Italia – poi dal 1 al 30 settembre tutti i fotografi e appassionati potranno caricare le foto su “Wikimedia Commons” e quindi partecipare al concorso “Wiki Love Monuments”. Dopo questa data la giuria inizierà la selezione delle immagini, lo scorso anno furono oltre 20 mila, e a fine ottobre ci sarà l’annuncio dei vincitori e l’avvio di una serie di eventi come premiazioni e mostre in tutte le città che hanno aderito al concorso compresa ovviamente Massa Marittima”. “La collaborazione con Wikimedia è stata molto positiva- sottolinea Marco Paperini assessore alla cultura del Comune di Massa Marittima – perché ci ha permesso di aprire ancora di più la nostra rassegna ai giovani e all’impiego delle nuove tecnologie. Da parte dell’Amministrazione Comunale poi, abbiamo concesso la licenza libera su tutti i beni culturali di sua proprietà perchè crediamo che questo possa essere un notevole contributo anche alla promozione turistica del nostro territorio”.

Tra  gli altri sostenitori del concorso “Wiki Love Monuments”ci sono il Segretariato regionale del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per l’Emilia Romagna, ATP Emilia Romagna, FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche), Icom (International Council of Museums). Tra gli sponsor Euronics ha voluto rinnovare il suo sostegno al progetto, in qualità di sponsor ufficiale in collaborazione con Canon che premierà i primi dieci vincitori della manifestazione con voucher fino a 500 euro che potranno essere spesi nei propri punti vendita sui prodotti Canon.

Per partecipare è necessario consultare le liste dei monumenti sul sito www.wikilovesmonuments.wikimedia.it  e caricare le foto scattate. Informazioni sul Toscana Foto Festival, A.Ma.Tou, tel. 0566901526, web www.toscanafotofestival.com

Fonte: Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Massa Marittima

<< Indietro
torna a inizio pagina