Biennale d’Arte Internazionale 2015, oltre 100 gli artisti selezionati

chianciano_biennale_2015

Dal 2009 presso il Museo d’Arte di Chianciano Terme si svolge nel mese di settembre una Biennale d’Arte Internazionale organizzata dal Museo d’Arte di Chianciano Terme che vede il patrocinio del Comune di Chianciano Terme.

Quest’anno la Biennale, che coinvolgerà l’intera città termale, è giunta alla 4ª edizione e si svolgerà dal 5 al 13 settembre, con diverse mostre di carattere internazionale, nelle ampie sale del Museo d’Arte e negli spazi espositivi del Comune di Chianciano Terme: Sala de Vegni, Villa Simoneschi, Museo della Collegiata, Museo Civico Archeologico “Delle Acque”.

Il Museo d’Arte ospiterà 100 artisti selezionati provenienti da ogni parte del mondo, compresa la piccola Aelita Andre, considerata dalla stampa mondiale il genio dell’arte contemporanea, “La nuova Jackson Pollock”, apparsa su tutte le più importanti emittenti televisive del mondo. All’interno del borgo medievale della città termale presso la Sala de Vegni, progettata dall’architetto senese Leonardo de Vegni, vissuto nel Settecento, saranno esposti disegni dello stilista Giorgio Armani realizzati tra gli anni Ottanta e Novanta, simili lavori sono stati esposti al Guggenheim Museum di New York.

La mostra sarà arricchita da quindici manichini con abiti del maestro della moda. Nella Villa Simoneschi, antico edificio padronale risalente al 1830, saranno esposte importanti incisioni dei grandi maestri dell’acquaforte, quali Rembrandt, Piranesi e Dürer, alcune provenienti dal Museo d’Arte di Cincinnati, dal Metropolitan Museum di New York e altre dalla collezione privata del Conte Antoine Seilern, il più importante collezionista delle opere Albrect Dürer. Nel Museo della Collegiata, appartenente alla Curia, oltre ad un’imponente collezione di arte sacra, saranno esposte: l’Icona votiva realizzata dalla Casa orafa Buccellati, donata da Papa Pio XII nel 1949 a Sua Altezza Reale la principessa Margaret d'Inghilterra, sorella della Regina Elisebetta; il ritratto di Papa Pio V realizzato d a Palma il Giovane, l’artista che terminò la Pietà di Tiziano, commissionato nel 1500 dai conti Cervini di Siena, acquistato da Sir Robert Dick nel 1842 a Londra e rientrato in Italia dopo circa duecento anni.

Inoltre sarà presentata una delle tre copie originali della Sacra Sindone, donata al Museo dal prof. Franco Testore, docente del Politecnico di Torino, la seconda si trova nei Musei Vaticani e la terza è stata donata all’ex Presidente della Repubblica Carlo Azelio Ciampi. Il Museo civico Archeologico “Delle Acque”, che raccoglie la più importante collezione al mondo di canopi etruschi, esporrà reperti archeologici rinvenuti nel territorio.

Andrea Marchetti, Sindaco di Chianciano terme

Tutte le notizie di Chianciano Terme

<< Indietro
torna a inizio pagina