Gran Premio 'Industria e Artigianato', l'appuntamento è per il prossimo 6 marzo

Alfredo Martini insignito della cittadinanza onoraria di Larciano
Alfredo Martini insignito della cittadinanza onoraria di Larciano

Dopo la pausa di riflessione attuata nel corso della stagione agonistica 2015, il GP Industria & Artigianato di Larciano torna a riproporsi nel calendario del grande ciclismo, il prossimo 6 marzo 2016.

Una corsa che gli sportivi del comune pistoiese hanno inteso riproporre e rilanciare, dedicando l'evento a due grandi personaggi che, sia pure per circostanze diverse, hanno rappresentato il cuore propulsivo della manifestazione. La gara sarà infatti intitolata all'ex Sindaco di Larciano, Antonio Pappalardo, prematuramente scomparso lo scorso marzo, all'età di 46 anni. Una figura alla quale sarà affiancato il ricordo del grande condottiero Alfredo Martini, che nel 2011 ricevette proprio dalle mani del Sindaco Pappalardo, la riconoscenza di cittadino onorario di Larciano.

Un appuntamento previsto per la prima domenica del mese, all'indomani delle “Strade Bianche”, la classica targata RCS SPORT. Una scelta non casuale, che gli organizzatori dell'UC Larcianese hanno ritenuto ottimale, collocando la propria gara all'interno di tutta una serie di appuntamenti agonistici che vedrà la Toscana quale assoluto epicentro.

Tre giorni più tardi infatti, la Tirreno-Adriatico prenderà il via dal litorale della Versilia e grazie anche a tutta questa serie di favorevoli concomitanze, la corsa potrà contare sul coinvolgimento di diversi “World Team”, intenzionati a cercare un successo di prestigio nella classica resa famosa negli anni da un percorso accattivante e incerto, molto adatto a incentivare battaglia, con l'asperità del San Baronto che sarà affrontato diverse volte dal versante più impegnativo del “Fornello”.

Dopo le esperienze svolte a inizio stagione su altre latitudini e con altre condizioni climatiche, il GP Industria & Artigianato di Larciano rappresenterà per molti corridori una ghiotta occasione per saggiare le proprie gambe, con l'approssimarsi di tutta una serie di grandi appuntamenti che dopo la Corsa dei Due Mari, vivrà meno di due settimane più tardi, la grande sfida sulle strade della Milano-Sanremo.

Fonte: Unione Ciclistica Larcianese - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Ciclismo

<< Indietro
torna a inizio pagina