Prato Film Festival, premiato il cortometraggio sulla strage di Viareggio. Ecco tutti i vincitori

prato_film_festival_vincitori_2016

Si è conclusa ieri sera, sabato 11 giugno 2016, al Terminale, in un’atmosfera di grande emozione, la V edizione del Prato Film Festival, ideato e diretto da Romeo Conte, alla presenza di grandi nomi del cinema e dello spettacolo italiano, delle istituzioni e di tutti gli sponsor.

Dopo una settimana di proiezioni al cinema Eden, incontri al cinema e nelle piazze, mostre che hanno saputo coinvolgere la città di Prato con il suo pubblico caloroso e partecipe, grande è la soddisfazione per un festival in continua crescita, che è diventato un momento importante di incontro culturale e aggregazione e che vuole radicarsi sempre più nel tessuto connettivo cittadino.

La cerimonia di premiazione è stata condotta dai giornalisti e critici Federico Berti e Giovanni Bogani accompagnati dalla madrina della serata Pamela Camassa.

Alla serata sono intervenuti il sindaco Matteo Biffoni, l’assessore allo sviluppo economico Daniela Toccafondi e l’assessore alla cultura Simone Mangani.

La giuria, composta da Fabrizio Borghini (critico cinematografico), Blasco Giurato (direttore della fotografia), Giovanni Esposito (attore), Ivano Marescotti (attore), presieduta dal regista Neri Parenti ha decretato i vincitori del Prato Film Festival 2016.

I premiati

sezione MADE IN CHINA

Migliore cortometraggio

al film Home away from Home regia di Tianyao Ma

sezione LUNGOMETRAGGI

Migliore attore non protagonista

GIORGIO COLANGELI

per il film Un posto sicuro regia di Francesco Ghiaccio

Migliore attrice non protagonista

ANNA FOGLIETTA

per il film La prima volta (di mia figlia regia) regia di Riccardo Rossi

Premio speciale della giuria

CLAUDIO BIGAGLI

per il film L’Universale regia di Federico Micali

Migliore Sceneggiatura

IL MINISTRO

regia e sceneggiatura di Giorgio Amato

Migliore attrice protagonista

ARIANE ASCARIDE

per il film L’amore non perdona regia di Stefano Consiglio

Migliore attore protagonista

GIANMARCO TOGNAZZI

per il film Il Ministro regia di Giorgio Amato

Migliore Regia

STEFANO CONSIGLIO

per il film L’amore non perdona

Migliore film

UN POSTO SICURO

regia di Francesco Ghiaccio

Premio alla carriera Città di Prato

EDOARDO NEVOLA

Premio alla carriera Città di Prato

ALDO PUGLISI

Dopo la proiezione, la serata è proseguita con la proiezione del film Sedotta e Abbandonata di Pietro Germi. Il festival, dedicato sin dal suo esordio a Piero De Bernardi e Leo Benvenuti, con l’edizione di quest’anno ha voluto omaggiare Pietro Germi con una rassegna cinematografica e una mostra fotografica di scatti inediti dal set dei suoi film più famosi.

Prato Film Festival dà appuntamento al 2017 con la nuova edizione

 

Premiato il cortometraggio sulla strage di Viareggio
Il titolo 'Ovunque Proteggi' vince il premio di Miglior Cortometraggio - sezione ShorTuscany - del Prato Film Festival. Il film è stato premiato dalla madrina del festival, nonché presidente di Giuria (ShorTuscany), l'attrice Antonella Fattori. Il cortometraggio descrive la strage ferroviaria del 29 giugno 2009 a Viareggio. Nella motivazione del premio si legge: "Ovunque proteggi, documenta con coraggio la realtà; emozionandoci attraverso un evento che ha sconvolto la città di Viareggio" e l'Italia intera. Le immagini rimangono impresse nella memoria come ferite che forse non si rimargineranno mai? Certi film meritano di essere sostenuti, perché oltre al valore artistico hanno anche una funzione sociale molto importante". Nel frattempo la costruzione del racconto continua con la realizzazione del film-documentario (lungometraggio) Il Sole sulla pelle, in lavorazione in questi giorni.

Fonte: Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Prato

<< Indietro
torna a inizio pagina