Gluten free da problema a piacere: Marta Belli porta i suoi piatti nel paese del Boccaccio

unnamed-33


E' stata una giornata intensa quella che ieri la certaldese Marta Belli, che da sette anni vive e lavora come chef a Parigi, ha passato a Certaldo insieme ai suoi familiari e con alcune attività del borgo alto, nell'ambito del del #GlutenfreeSummer2016 organizzato da Schär per promuovere la bontà e la diffusione dei prodotti e della cucina senza glutine.

 

Partita da Certaldo 7 anni fa per Parigi, dove doveva completare studi in Lettere, Marta ha poi scelto la strada della ristorazione e dopo alcuni corsi professionali e varie esperienze lavorative, è diventata oggi una giovane chef in carriera. Si è specializzata in pasticceria e cucina senza glutine in quanto lei, celiaca diagnostica da circa 10 anni, ha fatto della ricerca e della creazione del buono a tavola per chi deve mangiare gluten free la sua professione.

 

Lo scorso aprile ha partecipato alla iniziativa promossa da Schär, azienda leader mondiale nella produzione e distribuzione del cibo glutenfree, che cercava candidati per un tour tra le città italiane alla scoperta dei luoghi che hanno prodotti per celiaci e per implementare le applicazioni Glutenfree Holidays e Glutenfree Roads. E' stata selezionata, grazie anche alle migliaia di voti arrivati dai suoi amici e conterranei certaldesi, e ora sta per concludere il suo tour, iniziato il 1 di agosto, che la ha portata in giro in Toscana ma anche a Bologna, Orvieto, Napoli e Roma. Nei prossimi giorni sarà a Milano e poi di nuovo a Bolzano, dove ha sede la Schär e da dove tutto è partito.

 

La giornata certaldese di Marta Belli è iniziativa con la conferenza stampa all’Enoteca Boccaccio, che insieme alla pizzeria Il Parco di Canonica è uno dei due punti di ristoro ad oggi presenti nell app di Schär. Dopo il pranzo con tagliere di salumi e formaggi e pane senza glutine presso l'Enoteca Boccaccio, la giornata è proseguita con la visita della mostra Vive la vie, con l'artista Alain Bonnefoit, in Palazzo Pretorio. Poi è stata la volta della con la preparazione di una tarte tatin presso Cucina Giuseppina, ricetta francese rivisitata usando al posto delle mele la Cipolla di Certaldo offerta dal Consorzio Produttori Agricoli. Fine di serata presso l'Osteria del Vicario, con la tripla battuta di manzo, gamberi e fragole e uno speciale riso al nero di seppia con seppie e limone confit e altre specialità rigorosamente senza glutine.

 

In questi giorni Marta Belli è ospite dell'UNA Hotel Palazzo Mannaioni di Montaione, dove si è ritrovata con le altre due ragazze selezionate da Schär per questo tour, la brasiliana Marilia e la francese DrBonneBouff. Partner dell'iniziativa sono Acer, eDreams, Sony Mobile, UNA Hotels & Resosrts.

 

Durante la giornata di ieri, l’assessore alla cultura Francesca Pinochi ha incontrato Marta per portare i saluti dell'amministrazione comunale: «Ci congratuliamo con Marta perchè il successo di un giovane certaldese è sempre un motivo di soddisfazione e di orgoglio, e crediamo che la sua esperienza possa essere davvero importante per sensibilizzare tutto il mondo della ristorazione per il mondo della celiachia e della dieta senza glutine”.

 

«Dico un grande grazie di cuore a tutti i certaldesi che mi hanno sostenuta, perchè questo viaggio è stato per me una grande occasione di crescita professionale – ha detto Marta Belli ai presenti – spero davvero di poter contribuire a far sì che il gluten free diventi sempre più una realtà apprezzata e diffusa in tutte le attività di somministrazione e ristoro, in Italia e non solo, perchè i prodotti e la cucina senza glutine sono davvero buoni, piacevoli e creativi come quelli della cucina tradizionale e fanno bene non solo ai celiaci, ma a tutti”.

E chi lo desidera può ancora seguire, e votare, per le foto e i piatti di Marta Belli sui seguenti link:

 

Fonte: Ufficio Stampa - Marta Belli

Tutte le notizie di Certaldo

<< Indietro
torna a inizio pagina