Dal mese di novembre la cartella clinica informatizzata arriva all’ospedale San Luca

cartella_informatizzata_lucca

A partire dal mese di novembre la cartella clinica informatizzata verrà introdotta nell’area medica dell’ospedale San Luca di Lucca. E’ una delle principali novità promosse dall’Azienda USL Toscana nord ovest, impegnata in questi mesi a fornire strumenti innovativi, univoci ed integrati per tutto il territorio aziendale.
Nei giorni scorsi nell'Aula Sesti dell'ospedale San Luca la direttrice della rete ospedaliera dell’Azienda USL Toscana nord ovest Grazia Luchini ha presentato ai responsabili delle unità operative ed ai coordinatori infermieristici dell'ambito territoriale di Lucca il piano di introduzione sistematica della cartella clinica informatizzata. La cartella, sviluppata dalla Fondazione Toscana Gabriele Monasterio, si chiama HMS-C7, è frutto degli sviluppi e delle esperienze di conversione dei processi sanitari in digitale compiuti negli ultimi 17 anni nei suoi presidi ospedalieri e viene fornita alla ASL in base al principio del “riuso” gratuito definito dal Codice dalla Amministrazione Digitale.
Lo strumento è stato contestualizzato alle esigenze dell’Azienda USL Toscana nord ovest con una esperienza pilota iniziata nel 2014 nella ex ASL1 e già viene utilizzato, a regime, nell’area medica ed in quella chirurgica dell’ospedale Apuane, dove è in corso anche lo sviluppo del modulo per l'area materno infantile.
Dal mese di novembre la cartella verrà quindi introdotta nell’area medica dell’ospedale San Luca di Lucca, a seguire partirà nell'area chirurgica e poi in quella materno infantile, con un piano di formazione ed affiancamento di tutto il personale coinvolto nell'utilizzo.
In seguito, con uno stretto cronoprogramma, dopo Apuane e Lucca la cartella verrà installata in tutti i presidi ospedalieri del territorio aziendale.
La cartella informatizzata scelta dalla direzione dell’Azienda USL Toscana nord ovest si caratterizza per una estrema attenzione alla usabilità ed ergonomia da parte degli operatori e agli aspetti di riduzione del rischio clinico, in particolare per gli aspetti che riguardano la prescrizione e somministrazione della terapia farmacologica. E' stata sviluppata in forte integrazione con un gruppo di lavoro infermieristico per consentirne l'utilizzo idoneo nel modello assistenziale per intensità di cura.
Questi e altri punti di forza dello strumento sono stati illustrati all’ospedale San Luca, nel corso di un’articolata presentazione, da parte di alcuni professionisti che seguono il percorso: Valentina Molese, ASL Toscana nord ovest; Matteo Nasuto, ESTAR; Stefano Dalmiani e Maurizio Mangione, Fondazione Monasterio.
La cartella clinica informatizzata è solo uno dei progetti strategici ICT che vede la partnership tra Azienda USL Toscana nord ovest ed ESTAR e su cui la Direzione Aziendale ha investito per supportare in maniera adeguata il percorso di fusione e riorganizzazione aziendale, come hanno spiegato alla partecipe platea i componenti della Cabina di Regia dei Progetti ICT Aziendali, Grazia Luchini e Anna Reale, insieme a Laura Arrigoni di ESTAR. Sempre nell’ottica di mettere a disposizione strumenti innovativi ed integrati, gli ulteriori interventi riguardano l'Anatomia Patologica, il Pronto Soccorso, il Percorso Chirurgico e l'Accettazione Ospedaliera.

Fonte: USL Toscana nord ovest - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Lucca

<< Indietro
torna a inizio pagina