Trasporto salme, approvata in Consiglio regionale la proposta del PD

(foto di archivio)
(foto di archivio)

Con il voto unanime del Consiglio regionale alla proposta di legge regionale del gruppo Pd – primi firmatari il presidente della commissione sanità, Stefano Scaramelli ed il consigliere pratese, Nicola Ciolini – viene risolto il problema del trasporto salme in Toscana.

«Come si ricorderà – ha detto Nicola Ciolini presentando la proposta in aula – nella legge di manutenzione dell’ordinamento regionale 2016, recentemente approvata, erano “saltate” alcune disposizioni che riguardavano il trasporto delle salme sul territorio, cosa che di fatto ha impedito per alcuni mesi alle famiglie dei defunti di usufruire del servizio delle “cappelle del commiato” gestito dalle associazioni di volontariato e di assistenza. Si tratta di un provvedimento che intervene sulla normativa che disciplina il trasporto di salme e di cadaveri. In pratica, viene ripristinato lo status quo ante, e cioè la possibilità del trasporto dei defunti “presso idonei spazi delle strutture adibite al commiato”, oltre che presso il “servizio mortuario delle strutture ospedaliere”. Con questo attto – ha concluso Ciolini – manteniamo l’impegno preso con le famiglie e con le associazioni, che svolgono da sempre un servizio utile e importante».

Fonte: Consiglio Regionale della Toscana, gruppo Partito Democratico - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Toscana

<< Indietro
torna a inizio pagina