Le mense scolastiche empolesi confermano la certificazione d'eccellenza ISO 9001

La mensa scolastica a Monticiano

Produce ogni anno 430.000 pasti, oltre 2.500 al giorno in particolare per alunni delle scuole materne ed elementari


Da ormai diversi anni la mensa scolastica del Comune di Empoli ha acquisito un’ulteriore garanzia di controllo attraverso la certificazione UNI EN ISO 9001:2008, un riconoscimento che interessa l'intero servizio di refezione che serve le scuole empolesi.
All'interno della mensa scolastica è stato creato un sistema organizzativo i cui requisiti rispettano quanto richiesto dalla norma ISO 9001.

Si tratta di prerogative che si applicano a tutti i processi aziendali che riguarda il Centro Cottura Comunale che ha sede in via Bonistallo: dalla fase commerciale di acquisto delle derrate alimentari, alla gestione di questi, dalla produzione alla somministrazione.

I processi sono documentati attraverso apposita documentazione (manuale di qualità, procedure, istruzioni) e tutti i risultati del "fare qualità" sono registrati su un’apposita modulistica (documenti di registrazione della qualità).

Proprio nei giorni scorsi, martedì 20 dicembre 2016, si è svolto un audit in 2a sorveglianza con l’Ente Certificatore CSI CERT che ha verificato e ha espresso il proprio giudizio positivo in merito al processo di certificazione di qualità, concedendo il mantenimento della certificazione.

Il Centro Cottura Comunale produce in media dai 2.500 ai 2.700 pasti al giorno, dal lunedì al venerdì, per un totale di circa 430.000 all’anno.

Cibo che dal Centro Cottura Comunale si muove per raggiungere le scuole dell’infanzia e le scuole primarie del territorio comunale dove i piccoli alunni pranzano nelle aule e negli spazi adibiti a refettorio.

Alcuni pasti vengono serviti, ma in numero ridotto anche alla scuola secondaria di primo grado e in qualche istituto superiore.
Il Centro Cottura Comunale è un servizio a gestione diretta: al suo interno lavorando 4 cuochi, dipendenti comunali, che si avvalgono di 10 persone della Cooperativa Geos. Il costo, nel bilancio del Comune del 2015, è di 2.168.000 euro.

Il sindaco di Empoli Brenda Barnini commenta positivamente questo importante riconoscimento: «Grazie a tutto l’impegno del Settore Scuola e Refezione, al cui interno lavora personale altamente qualificato ed esperto, che svolge il proprio compito con dedizione e passione, il Comune di Empoli offre un servizio apprezzato e sempre più vicino alle esigenze dei tanti piccoli cittadini che ne usufruiscono. Con sempre maggiore attenzione all’educazione alimentare, grazie alla collaborazione con l’Asl. Da parte dell’amministrazione comunale il ringraziamento per il raggiungimento di questo significativo risultato va a tutto il personale, dagli amministrativi ai cuochi e a chi porta il cibo. Un sistema di qualità idoneo è garanzia di qualità anche in ciò che si mangia nelle nostre scuole».

Fonte: Comune di Empoli - Ufficio stampa

Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro
torna a inizio pagina