Fipa Immobiliare in liquidazione, l'esito dell'incontro

20170324_120852

Il giorno 24 marzo 2017 alle ore 10,00 si è svolto presso il Centro per l’Impiego di Viareggio un incontro per la vertenza IMMOBILIARE FIPA in liquidazione di Massarosa convocato con lettera del 10.3.2017 n. prot. 131401

Erano presenti:

  • Dr. Riccardo Cima - Liquidatore e socio della IMMOBILIARE FIPA in liquidazione;
  • Dr. Nunzio Stroscio - Commercialista, consulente della Società;
  • Le R.S.U. dell’IMMOBILIARE FIPA in liquidazione;
  • La Responsabile del Centro per l’Impiego di Viareggio Dr.ssa Amadei Elena;
  • Il Responsabile Vertenze Aziendali Ufficio Territoriale di Lucca Dr. Bartalena Cesare e la Dr.ssa Lodico Francesca dello stesso Ufficio;
  • La Responsabile del Coordinamento Amministrativo Centro per l’Impiego di Viareggio Elena Del Soldato

Il Dr. Bartalena introduce l’incontro e poi passa la parola al Dr. Cima, il quale illustra l'evoluzione delle ultime complesse vicende societarie che hanno portato, in concomitanza della crisi economica in atto,  all’attuale situazione di stato di grave criticità della Immobiliare Fipa in liquidazione, di cui lo stesso Dr. Cima riveste la qualità di liquidatore.

I dipendenti coinvolti erano a inizio procedura 88 ed oggi 71, di cui inizialmente 10 impiegati presso il cantiere SanLorenzo, 5+5 secondo le previsioni saranno assunti da  Nautica International  e  8/10 hanno dato volontariamente le dimissioni.

A partire dal 2014 la Società Immobiliare Fipa tramite la costituzione della controllata al 100% Fipa Group ha trasferito mediante affitto di ramo di azienda, n. 47 lavoratori al fine di non disperdere il patrimonio del gruppo e salvaguardare in parte l'occupazione.

Contestualmente per agevolare il processo di risanamento delle compagini societarie coinvolte sono stati avviati in accordo con le OO.SS gli interventi di Cassa Integrazione in deroga, CIGS per crisi e cessazione di attività e programmi concordati  di ricollocazione del personale in esubero mediante le ordinarie procedure di Mobilità ex l. 223/91.

Ad oggi a fronte di un immutato scenario di forte crisi per Fipa è tenuto conto della preannunciata fine del contratto di affitto di ramo di azienda con Fipa Group, sono ancora presenti le gravi criticità economiche e finanziare della Fipa Immobiliare tali da renderne difficile la continuità aziendale.

Sono state portate avanti e tuttora presenti diverse trattative finalizzate a concludere accordi di partnership con operatori del settore della nautica mediante cessioni e affitti di rami di azienda.

Ad oggi vi sono 3 manifestazioni d’interesse, che occuperebbero inizialmente circa 30 unità:

  1. Società Balducci di Viareggio;
  2. SanLorenzo SpA  sede principale a La Spezia;
  3. Kamca trading mezzo Abo Ahmed (Soc. a capitale Svizzero) .

Il Dr. Cima, nell'ambito della procedura di liquidazione in atto, sta vagliando in contatto con il sistema bancario ed i soci dell'azienda, le varie possibilità di soluzione della crisi societaria attraverso la negoziazione con le tre società sopracitate.

Dalla riunione di stamani, è emersa la prossima sottoscrizione di un'intesa in corso di definizione da qui ai primi giorni della prossima settimana, per la conclusione positiva della vicenda societaria di Fipa Immobiliare.

Ormai, da quanto rappresentato da Cima, pare che l'opzione Svizzera sia quella più probabile.

Abbiamo quindi chiesto all'amministratore di Fipa un incontro nei tempi più brevi con il nuovo imprenditore che, salvo sorprese o proposte migliori, a breve dovrebbe prendere possesso delle aree del Polo Nautico già nel prossimo mese di Aprile.

La FIOM-CGIL, nell'incontro  unitamente alle R.S.U., nel manifestare la disponibilità dei lavoratori circa la definizione di un'intesa di programma finalizzata alla ricollocazione del personale Fipa, rappresentano la drammaticità e la complessità della situazione attuale dei lavoratori della Società in liquidazione, chiedendo un intervento politico e paventano azioni  dei lavoratori in caso di stasi delle trattative.

L'appuntamento è quindi rinviato a livello istituzionale entro i primi giorni della prossima settimana, Martedì o Mercoledì, quando Cima si è assunto lonere di rappresentare l'accordo societario nell'ambito del quale ci confronteremo per garantire una soluzione utile alla rioccupazione dei dipendenti Fipa.

Fonte: Fiom Cgil Lucca e provincia

Tutte le notizie di Viareggio

<< Indietro
torna a inizio pagina