Cimitero delle Porte Sante, a settembre i lavori di messa in sicurezza del Bastione a sud-ovest

Sara Funaro
Sara Funaro

Funaro: "Impegno massimo per migliorare i nostri campisanti. Finora realizzati 4209 nuovi ossarini, 500 in progettazione per quello di Rifredi"


Continuano i lavori di messa in sicurezza e riqualificazione del cimitero monumentale delle Porte Sante, dove a settembre partiranno gli interventi su ringhiere, scale e parapetti (per un totale di 161mila euro) del Bastione a sud-ovest detto ‘Bastione Galleria vecchia’, chiuso da 30 anni, mentre sono da poco finiti interventi vari all’interno del cimitero tra i quali quelli di manutenzione straordinaria e messa in sicurezza di ringhiere, scale e parapetti del Bastione nord, riaperto dopo 30 anni di chiusura. Per verificare i lavori conclusi, quelli in corso e per ispezionare le zone del cimitero dove dopo l’estate saranno aperti i cantieri stamani l’assessore al welfare Sara Funaro ha fatto un sopralluogo al cimitero monumentale insieme al personale delle Direzione Servizi tecnici e della Direzione Servizi sociali e all’abate dell’abbazia di San Miniato al Monte padre Bernardo Gianni.

"Continua il nostro impegno sui cimiteri comunali - ha detto l’assessore Funaro -, dove sono stati realizzati e dove sono in corso importanti interventi di riqualificazione e messa in sicurezza, dalle Porte Sante a Trespiano, passando per i cimiteri più piccoli come ad esempio i campisanti di Settignano, il Pino e Santa Lucia al Galluzzo, dove complessivamente abbiamo realizzato 4209 nuovi ossarini per venire incontro alle tante richieste dei cittadini. Ad essi se ne aggiungono altri 500 in progettazione per l’ampliamento del cimitero di Rifredi". "La nostra attenzione sui cimiteri è alta - ha continuato l’assessore - e massimo è l’impegno per migliorarli da parte nostra e dei volontari dell’associazione ‘La stanza accanto’, che hanno terminato i lavori di spolveratura di 36 monumenti funebri del quadrato degli angeli delle Porte Sante, e degli studenti della scuola di restauro di Palazzo Spinelli, che hanno terminato il restauro di tre statue cimiteriali e stanno avviando i lavori su altre due, sempre all’interno del cimitero delle Porte Sante".

A settembre oltre ai lavori sul Bastione sud ovest partiranno i lavori del nuovo ingresso delle Porte Sante e per la realizzazione del magazzino-spogliatoio degli operai. Tra gli interventi realizzati e terminati alle Porte Sante ci sono la realizzazione della cancellata antintrusione sul camminamento della zona denominata Montagnola, intervento urgente dopo i ripetuti tentativi di intrusione notturna, che si aggiunge al sistema di allarme a controllo remoto e di telecamere in funzione già dal mese di luglio dello scorso anno; la realizzazione della nuova pavimentazione in cemento architettonico e il restauro dei viali principali interni al cimitero, con l’ultimazione di viale Coveri.

È terminato invece l’ultimo tratto del viale Longinotti e della piazzetta delle Palme. Inoltre, proseguono i lavori di consolidamento del primo lotto delle cappelle monumentali e di alcune sezioni di loculi, a partire dall’angolo denominato Pian di Scò, facenti parte di un complessivo progetto di consolidamento e restauro dello sperone esterno appartenente al bastione cinquecentesco a sostegno del camminamento interno al cimitero. Sono in programmazione, sempre per la sezione Pian di Scò, la seconda fase dei lavori di consolidamento e messa in sicurezza delle cappelle adiacenti i bastioni lungo i camminamenti e di messa in sicurezza della cinta muraria.

Fonte: Comune di Firenze - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina