Danni al cimitero di Castelfranco: "Non è incuria o disattenzione del Comune"

Il cimitero di Orentano e Villa Campanile
Il cimitero di Orentano e Villa Campanile

“L’impegno del Comune nella salvaguardia della struttura cimiteriale, in particolar modo della parte più antica che necessita di una maggiore manutenzione, è una priorità più volte dimostrata da interventi di riqualificazione, nonché dal quotidiano lavoro di gestione, pulizia e tutela”.

L’Amministrazione Comunale di Castelfranco di Sotto interviene  in risposta ad un articolo pubblicato recentemente su organi di stampa locale che riporta alcune critiche mosse al Comune riguardanti il cimitero del capoluogo.

“È stato denunciato uno stato di degrado e incuria del cimitero, riferendosi nello specifico al guasto di un rubinetto e alla sparizione di alcune calate. Vorremo chiarire che le condotte di plastica mancanti sono state staccate dalle grondaie da alcuni incivili, lasciando così che l’acqua piovana raccolta vada a cadere direttamente a terra. Sul disservizio criticato per il rubinetto rotto, specifichiamo in merito che questo guasto è di appena due giorni fa. Entrambi questi eventi non sono dovuti dalla disattenzione da parte del comune, ma da agenti esterni. In particolar modo da atti incivili, come la reiterata sottrazione delle grondaie, che già avevamo dovuto sostituire due anni fa”.

“Per quanto riguarda le altre osservazione fatte sulla presenza dell'escavatore oppure delle transenne all’interno del cimitero, sono mezzi e strumenti utilizzati per poter svolgere gli ordinari servizi cimiteriali.

Facciamo presente che per la ricorrenza delle festività di Ognissanti saranno rimossi per permettere di accogliere più agevolmente le visite ai defunti”.

“Accogliamo con piacere i suggerimenti e le segnalazioni – concludono dal Palazzo comunale - ma ci teniamo a precisare che ognuna di queste osservazioni non sono sinonimo di incuria da parte del Comune.

Il nostro lavoro di manutenzione e tutela della struttura cimiteriale continua in modo assiduo e attento”.

Fonte: Comune di Castelfranco di Sotto- Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Castelfranco di Sotto

<< Indietro
torna a inizio pagina