gonews.it

A “Primavera d’impresa” a a Firenze: oltre cento idee per innovarsi

Il Palazzo dei Congressi di Firenze

Torna “Primavera di’impresa”, il premio e l’iniziativa nata nel 2018, con il patrocinio anche della Regione, organizzata dalla cooperativa Crisis e rivolta a micro, piccole e medie imprese che, cambiando, sono riuscite a farsi più competitve. E’ una iniziativa itinerante, che si svolge ogni anno in una provincia diversa.

Dopo Pisa, Prato, Livorno e l’edizione solo on line del 2021, stavolta tocca a Firenze: una vetrina, ma anche un’occasione di scambio ed un’opportunità per fare rete.

La due giorni si svolgerà il 14 e 15 giugno 2022 al Palazzo dei Congressi nel capoluogo toscano e offrirà occasioni di riflessione e informazione su temi come sostenibilità e l’innovazione. Sarà anche il momento per premiare i progetti più innovativi. Tante e interessanti sono le idee presentate dalle aziende, centosedici per questa edizione, che hanno deciso di partecipare al concorso e candidate al premio: dalla startup che ‘corregge’ l'inquinamento con le piante ad una moneta virtuale per disincentivare il turismo di massa e portare i visitatori nei luoghi meno conosciuti, dal software che legge le emozioni di un potenziale cliente all'applicazione per gli amanti del camper o i capi di moda con messaggi ‘motivazionali’.

“Si tratta di un evento che sta crescendo anno dopo anno – commenta il presidente della Toscana, Eugenio Giani – e quei progetti rapprentano un segno di creatività, di dinamismo imprenditoriale e idee nuove nella nostra economia: brillantezza, inventiva e genialità che mettono insieme l’eccellenza del nostro essere toscani, che come Regione intendiamo valorizzare, ma anche i giovani, perché molte di queste imprese lavorano assieme a start up. E valorizzare la creatività dei giovani, sul piano economico e su quello sociali, è un altro obiettivo dell’agenda di questa giunta”.

“Le aziende che hanno partecipato dimostrano di avere idee imprenditoriali innovative e vincenti, di voler affrontare le sfide attuali diventando ancora più competitive, ma in un'ottica sostenibile per l'ambiente e per la società – spiega Cristina, presidente della cooperativa Crisis - . Questo concorso vuole essere un'iniziativa per premiarle ma anche un'occasione di formazione e informazione e un'opportunità per fare rete: soprattutto per le piccole e medie imprese è importante creare collaborazioni e scambi virtuosi con istituzioni, mondo accademico, altre aziende”. “Ad oggi – aggiunge - oggi - la rete di Primavera d’Impresa conta 580 aziende rappresentative di tutte le province toscane, più il 5% di aziende fuori regione e quest'anno, grazie a un numeri di adesioni record, crescerà ancora”. Le 116 imprese che partecipano al premio di quest’anno contano complessivamente oltre mille dipendenti.

Nei due giorni di iniziative ci sarà spazio per incontri tra aziende, dibatti e seminari collettivi. Si parlerà delle infrastrutture che possono aiutare i territori a decollare e ad essere più competitivi, ma anche di come organizzare l’azienda in modo vincente o della qualità del lavoro e della sostenibilità economica. Ci saranno focus dedicati al turismo dopo la pandemia, al Pnrr e al binomio tecnologia e ambiente.

Durante l'evento si potrà visitare anche la mostra “Il futuro in un click: idee per lo sviluppo del Paese”, con le foto selezionate per il concorso fotografico organizzato da Associazione 46°Parallelo – editrice fra l’altro dell’Atlante delle Guerre e dei Conflitti del Mondo e creatrice del concorso fotografico internazionale Wars – e da Primavera d’Impresa.

Fonte: Regione Toscana - Ufficio Stampa