Sara Scimmi, minaccia di morte alla streamer durante la diretta sulle nuove prove

Da tempo vittima di stalking e atti persecutori, su cui la Procura della Repubblica ha aperto un fascicolo, Francesca Bugamelli, durante la diretta del suo programma Twitch Crime, in onda sulla piattaforma di Amazon e in differita sul canale YouTube, Bugalalla Crime, è stata minacciata di morte da un ascoltatore, persona che è stata identificata, in quanto già attenzionata alla Polizia Postale che da tempo indaga su un gruppo di individui non nuovi a questo tipo di comportamento.

Questo è avvenuto nel mentre Francesca Bugamelli mostrava in diretta le nuove prove che hanno portato alla riapertura del caso sulla morte di Sara Scimmi, la 19enne che nella notte del 9 settembre 2017 fu trovata senza vita, dopo essere stata travolta da un mezzo pesante, in provincia di Firenze. Prove che venivano mostrate in esclusiva durante il programma, insieme con la sorella della vittima, Giulia Scimmi, la quale era collegata da casa.

Ma Francesca Bugamelli non è nuova a queste persecuzioni. Infatti sempre le medesime persone, parte delle quali si nascondono dietro profili falsi, minacciarono la conduttrice quando si occupò del caso di Mario Biondo, il giovane cameraman palermitano trovato senza vita nel suo appartamento di Madrid. Quella volta, gli stessi stalker arrivarono a postare su Facebook fotografie scattate sotto il portone di casa della streamer a Roma, pubblicandone l’indirizzo, invitando chiunque fosse in zona a prelevarla e farle del male.

La streamer, trovandosi per l’ennesima volta in questa situazione ha avuto una crisi in diretta, arrivando a piangere, preoccupata per la propria vita e per questi atti persecutori che continuano tra troppo tempo.

Emme Team ed i suoi legali, dopo aver presentato integrazione alle denunce già depositate, hanno parlato con la Polizia Postale che segue il caso, consegnando il girato della puntata, aspettando ora che le persone coinvolte in questo vile atto vengano prese in custodia e diano spiegazioni sul perché ogni volta che il programma di Francesca Bugamelli mostra delle nuove prove di un caso o da spazio alle famiglie delle vittime, questi si attivano per terrorizzarla o incitarne l’odio contro di lei. Come è accaduto di nuovo ieri, quando a sorpresa Sebastiano Visintin ha chiamato in diretta Francesca Bugamelli, la quale ha dato spazio al marito della scomparsa Liliana Resinovich per oltre un’ora, dando modo di rispondere a tutte quelle domande che i programmi televisivi non danno modo di rispondere.

Fonte: Emme Team



Tutte le notizie di Castelfiorentino

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina