Proiettili, svastica e minacce di morte a Brenda Barnini. Il sindaco: "Non mi fate paura"

minacce brenda barnini
(foto da Facebook)

Una pagina di giornale legata alla medaglia d'oro al valore civile, con due proiettili attaccate. Scritte a pennarello sulla pagina una svastica e una minaccia di morte, oltre a un richiamo alla cooperativa Mc Multicons (scritto Multicoins in modo errato), dedita anche all'accoglienza dei richiedenti asilo e finita tra le polemiche negli scorsi mesi. Questo il contenuto della busta giunta a Brenda Barnini, sindaco di Empoli, nella giornata di ieri. Lo rende noto il primo cittadino con un messaggio sulla sua pagina Facebook. Non è la prima volta che avviene un attacco alla persona del sindaco. Un graffito di un uomo stilizzato e impiccato venne trovato con il nome Sindaco in piazza Guido Guerra a fine ottobre 2017. Stavolta l'attacco è veramente pesante e come redazione di gonews.it, Radio Lady e Radio Seisei siamo solidali con Barnini. Il fatto è stato denunciato e al momento indagano i carabinieri di Empoli. Nel frattempo, il sindacato Cgil Firenze ha annunciato di essere in mobilitazione per una manifestazione antifascista di supporto.

I MESSAGGI DI SOLIDARIETA' AL SINDACO

IL COMMENTO DI STEFANO MUGNAINI (SERVIZI TOSCANI - MC MULTICONS)

In esclusiva a gonews.it Stefano Mugnaini non ha voluto commentare in merito alla vicenda: "Esprimiamo vicinanza al sindaco Barnini ma siamo fermi sul no comment. Noi andiamo avanti per la nostra strada, ci misuriamo con i verbali e i controlli degli organi preposti che ci hanno sempre dato via libera, onestà e dedizione. Diciamo no processo mediatico fin qui stato detto su Multicons, Servizi Toscani e sull'amministratore delegato. Ci dispiace di essere nuovamente essere strumentalizzati sul livello politico, su temi che non ci riguardano, siamo attori della gestione dei migranti".

IL COMMENTO DI BARNINI

"Ieri mi sono vista recapitare in Comune una busta contenente questa pagina. È un articolo pubblicato sul Tirreno domenica scorsa. Qualcuno lo ha fotocopiato, ha aggiunto una svastica ed una minaccia di morte e attaccato sopra alla pagina due proiettili. La nuova destra fascista, il populismo xenofobo, le forze politiche che seminano odio e rancore. Dietro al gesto di un soggetto che ha pensato di mandarmi questo messaggio c'è tutto questo. Non è solo una questione di responsabilità individuale, non si dica che è solo un matto. C'è un sistema che incoraggia e sostiene queste idee e cerca di trarne consenso elettorale. Non è accettabile! Infine sull'accusa che mi viene mossa nel messaggio. In questi anni di mandato amministrativo non ho mai concesso udienza né in pubblico né in privato al Signor Mugnaini. Empoli è capitale morale dell'antifascismo e da ieri anche medaglia d'oro al merito civile per il contributo dato nella Resistenza e nella guerra di Liberazione. Non mi fate paura perché la mia città è più forte della vostra ignoranza".

Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro
torna a inizio pagina