In Provincia il turismo è in calo: nei primi 9 mesi -1,27% di arrivi e -3,37% di presenze

albergo02

L'alberghiero vede una flessione del -3% e l'extralberghiero registra un +8%. Bene i dati dell'area pistoiese, mentre in lieve calo i risultati delal Valdinievole.


Ecco un bilancio dei primi 9 mesi dell’anno nel settore turistico.

L’andamento del periodo gennaio-settembre non si discosta molto da quello del periodo estivo (-1,27% arrivi e -3,37% presenze), sia per il movimento estero, leggermente migliore (+1,46% e +0,74%), sia per quello interno, appena peggiore (-5,59% e -10,83%).

Lo stesso dicasi per l’andamento settoriale, con una flessione dell’alberghiero (-2,16% arrivi e -5,70% presenze) ed un incremento dell’extralberghiero (+8,53% e +9,68%).

Nella Valdinievole i risultati si attestano su -2,04% arrivi e -4,05% presenze, di cui +1,48% e +0,72% dall’estero e -9,17% e -15,30% dall’Italia, con Montecatini in analoga posizione (-2,21% arrivi e -4,37% presenze, di cui +1,32% e +0,87% dall’estero e -10,98% e -16,77% dall’Italia).

Il comune di Lamporecchio ha incrementato notevolmente le proprie quote di arrivi (+10,84%, di cui +7,68% dall’estero e +28,53% dall’Italia), con una crescita moderata di presenze (+2,43%, di cui +1,91% dall’estero e +10,73% dall’Italia), mentre a Pescia le variazioni risultano negative per gli arrivi (-7,74%, di cui -6,19% dall’estero e -9,72% dall’Italia) e positive per le presenze (+3,05%, di cui +8,85% dall’estero e -9,20% dall’Italia).

Monsummano Terme chiude il periodo in esame con una netta ascesa (+4,88% arrivi e +12,84% presenze), in particolare sul fronte estero (+8,33% e +21,49%) ma anche su quello interno (+3,44% e +3,95%).

A Chiesina Uzzanese la flessione degli arrivi e delle presenze si attesta a -8,66% e -7,73%, mentre il comune di Larciano mantiene ottimi risultati (+68,51% arrivi e +21,15% presenze) grazie al movimento estero (+138,68% e +54,87%).

Nell’area pistoiese l’andamento si conferma moderatamente positivo (+3,04% arrivi e +0,28% presenze) sia sul fronte estero (+1,15% e +1,02%) che su quello interno (+3,82% e -0,10%). Il quadrante montano chiude con arrivi in netta ascesa (+5,11%) e presenze stabili (+0,39%) grazie anche al minore ma migliore movimento estero (+8,61% e +5,68%).

Abetone, grazie anche ai mesi invernali, si presenta in notevole crescita (+15,09% arrivi e +10,69% presenze), mentre Cutigliano e San Marcello chiudono ancora in flessione (rispettivamente: -3,69% arrivi e -12,70% presenze; -15,44% arrivi e -9,63% presenze).

I comuni di Piteglio e Marliana, invece, si attestano su notevoli incrementi (rispettivamente: +89,76% arrivi e +81,01% presenze; +16,81% arrivi e +11,13% presenze). Il quadrante metropolitano cresce lievemente (+1,53% arrivi e +0,17% presenze) presentando un trend migliore delle provenienze interne (+2,75% e +0,54%) rispetto a quelle estere (-0,08% e -0,13%), con il comune di Pistoia in situazione peggiore (-3,31% e -0,73%) a causa delle flessioni dall’interno (-5,22% e -4,06%, a fronte di -0,64% e +1,71% dall’estero), Serravalle in parziale incremento (+7,75% arrivi e -1,88% presenze) a causa del movimento estero (-2,75% arrivi e -7,67% presenze) che incide sulle variazioni positive delle provenienze interne (+20,38% e +6,26%), e Quarrata che chiude conservando arrivi e presenze (+0,03% e -0,83%) per la compensazione tra il movimento estero, molto positivo (+28,64% e +16,49%) ma meno consistente, e quello interno, decisamente negativo (-10,46% e -11,40%).

Il Montalbano, infine, è l’area che ottiene gli incrementi più significativi (+11,64% arrivi e +4,74% presenze), per il decisivo apporto del movimento estero (+14,59% e +6,62%) ma anche per il contributo del movimento dall’Italia (+7,95% e -0,84%).

I DATI NEL DETTAGLIO

Fonte: Provicnia di Pistoia

Tutte le notizie di Pistoia
<< Indietro