I libri ‘banditi’ sul gender regalati alla biblioteca dalla lista ‘Bene comune’

Alcuni dei libri pro-gender messi all'indice
Alcuni dei libri pro-gender messi all'indice

<<“Un passo avanti nella civiltà. La mozione ‘Educare alle Differenze’ presentata da Insieme per il bene comune e Centrosinistra con Lucia Ciampi è stata approvata nel consiglio comunale di Calcinaia” ecco cosa avrei voluto leggere questi giorni sui giornali, invece niente. O si parla del mio coming out pubblico o non si dice niente.

Il fatto che un coming out faccia così tanto scalpore sta a significare che c’è ancora tanto da fare.
Ero indeciso se raccontare questo pezzo della mia vita personale, perché fa sempre male parlarne, ma la presa di posizione contro questa mozione da parte di alcune associazioni mi ha dato la spinta di affrontare ogni paura e parlarne.

Il mio intento non era quello di far scalpore sui media o di dichiararmi gay, ma solo far comprendere che dietro la mozione “educare alle differenze” ci sono fatti reali che in tanti hanno vissuto, e non solo “per sentito dire”>> queste le dichiarazioni del consigliere comunale Flavio Tani.

Gli attivisti della lista “Insieme per il bene comune” hanno contro-manifestato durante il consiglio comunale tenendo in mano dei libri per bambini che trattano le differenze, la famosa “lista nera” stilata dal sindaco di Venezia.
Questi libri sono stati poi donati da parte della nostra lista alla biblioteca comunale “Pier Paolo Pasolini” di Calcinaia, ecco i titoli:
– Il grande grosso libro della famiglia
– Il cammino dei diritti
– A caccia dell’orso
– Piccolo blu e piccolo giallo
– Sono io il più bello
– Il lupo che voleva essere una pecora
– Leo e Albertina
– Attenti al coccodrillo

Consigliamo ai nostri concittadini di passare dalla biblioteca e leggerli.

Fonte: Comune di Calcinaia – Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Calcinaia

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina