Campus pasquale al BeGo: i bambini entrano in museo da protagonisti

Il BeGo di Castelfiorentino (foto gonews.it)
Il BeGo di Castelfiorentino (foto gonews.it)

Raccontare senza parole, apprendere i segreti dell’acquerello e delle immagini illustrate


Imparare a raccontare storie senza usare le parole. Apprendere i segreti dell’acquerello. Decifrare i personaggi attraverso le illustrazioni. Con l’avvicinarsi delle feste pasquali, sono in programma al Museo Benozzo Gozzoli di Castelfiorentino tre pomeriggi appositamente dedicati ai bambini dai 7 ai 10 anni, in concomitanza e in piena sintonia con il “Festival del Libro Illustrato”.

Promossi dal Comune di Castelfiorentino in collaborazione con la Regione Toscana e Unicoop Firenze, il Campus di Pasqua (“S-Passo al Museo”) prenderà il via giovedì 13 aprile (ore 14.30-18.30), con il primo incontro dal titolo “Ad incontrar le storie”, dove i bambini potranno cimentarsi a raccontare senza parole per dar vita alla loro personale storia. Partendo dalla scoperta dei due tabernacolo di Benozzo Gozzoli, si troveranno all’improvviso dentro il proprio viaggio, immaginario e immaginato.

Venerdì 14 aprile (14.30-18.30) pomeriggio “a bagnar la carta” in compagnia dell’illustratrice Lucia Campinoti, che guiderà i partecipanti alla scoperta delle tavole illustrate della sua mostra, aperta in anteprima per i bambini che frequentano il “Campus”. Un’occasione per conoscere i segreti dell’acquerello, che con la sua consistenza liquida e leggera bagna la carta, si spande, crea effetti di luce e movimento.

Martedì 18 aprile (14.30-18.30) terzo e ultimo incontro che sarà tenuto dall’illustratrice Celina Elmi. “Ad intrecciar le pagine” è il titolo della serata, dove ci sarà modo di scoprire i mille modi per dare vita al protagonista di un racconto. Ogni personaggio ha infatti una sua particolare caratterizzazione, e deve essere ben identificato per muoversi all’interno di una storia.

“Si tratta – sottolinea il Vicesindaco con delega alla Cultura, Claudia Centi – di un’opportunità per far conoscere ai bambini il nostro Museo, i suoi ambienti e il suo patrimonio artistico. La proposta del “Campus” ha naturalmente una finalità educativa, ma le attività si tengono sempre all’interno di una dimensione ludica, informale, come si conviene ad una utenza giovane. Esse rappresentano anche un’occasione per stimolare la loro creatività attraverso la sperimentazione e l’esperienza manuale, acquisire nuovi strumenti di indagine conoscitiva, valorizzare le relazioni e le dinamiche di gruppo”.

“Non è superfluo ricordare – conclude il Vicesindaco Centi – che il Museo Be.Go. è uno dei dieci musei di rilevanza regionale che organizza campus specificamente progettati per i bambini, sulla scorta degli ottimi risultati ottenuti fino ad oggi”.

Il costo dell’intero Campus (valido per i tre pomeriggi ricordati) è di 33 euro; un 10% di sconto è previsto per i soci Coop

Per ulteriori informazioni e iscrizioni: Museo Benozzo Gozzoli 0571.64448, info@museobenozzogozzoli.it
www.museobenozzogozzoli.it

Fonte: Comune di Castelfiorentino - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Castelfiorentino

<< Indietro
torna a inizio pagina