Tendenza a medio termine 9 settembre - 17 settembre

La situazione

La situazione

L'avvicinarsi con il successivo stazionamento, di un vortice depressionario di matrice nord-atlantica, diretto verso la nostra penisola, determinerà nei prossimi giorni, condizioni perturbate, localmente anche di moderata intensità.

Domani sera sabato 9 settembre

Domani sera sabato 9 settembre

Siamo di fronte ad un vero peggioramento del tempo, stavolta di chiaro stampo autunnale, che muoverà i suoi primi passi dalla tarda serata di domani, quando i primi rovesci anche di tipo temporalesco, si andranno a verificare sull'Alta Toscana, e lungo il litorale. Sarà il preludio di quel peggioramento che domenica occuperà quasi tutta la giornata, nel suo lento transito da sud-ovest, verso nord-est.

Domenica 10 settembre

Domenica 10 settembre

Ci attende quindi una domenica molto instabile addirittura perturbata, con le precipitazioni anche a carattere temporalesco che colpiranno a più riprese tutta la regione. Al momento le zone più colpite appaiono le occidentali e le restanti centro-settentrionali, con accumuli davvero rilevanti, se confermati nei prossimi aggiornamenti.

Pomeriggio di martedì 12 settembre,

Pomeriggio di martedì 12 settembre,

Una vera perturbazione atlantica a tutti gli effetti, che manterrà un contesto instabile anche nella prima parte della settimana, con rovesci pomeridiani soprattutto lungo i rilievi appenninici e nelle zone interne, ma che vedrà un clima migliore sul litorale e nelle province centro-meridionali, meno coinvolte dalle precipitazioni residue.

Temperature minime a metà settimana

Temperature minime a metà settimana

Un contesto termico che vedrà un sostanziale mantenimento delle temperature entro le medie del periodo con valori compresi tra i 15 C° delle zone interne ed i 19-20 C° della costa. Stesso discorso per le temperature massime, che vedranno un lieve rialzo verso metà settimana , con punte di 23-26 C° nelle zone interne; prediligendo ovviamente le zone occidentali per i valori più alti, meno esposti ai rovesci pomeridiani.

Temperature massime a metà della prossima settimana

Temperature massime a metà della prossima settimana

Un contesto barico comunque segnato dalla profonda ferita inferta nel fine settimana dalla perturbazione appena descritta e che non vedrà in seguito affermazioni anticicloniche tali, da impedire l'inserimento di altri nuclei instabili. Infatti tra la serata di giovedì e la mattinata di venerdì, un nuovo affondo, stavolta di matrice artico-scandinava, porterà ad un veloce peggioramento del tempo, destinato a interessare la nostra regione, ad esclusione delle estreme regioni meridionali.

Notte di giovedì 14 settembre

Notte di giovedì 14 settembre

Stando alle ultime emissioni, si tratterebbe di una rapida passata di rovesci, che seguirebbero la direttrice, nord-est/sud-ovest, e che andrebbero a riattivare moderate raffiche di Grecale, durante la mattinata di venerdì 15 settembre, per poi gradualmente virare verso una curvature ciclonica (est-sud-est-ovest-sud-ovest) a partire dal pomeriggio, aprendo ad un temporaneo miglioramento del tempo su tutta la Toscana.

Mattina di venerdì 15 settembre. Raffiche di Grecale

Mattina di venerdì 15 settembre. Raffiche di Grecale.

Un miglioramento del tutto effimero, e che i modelli a medio-lungo termine vedono insidiato da un nuovo fronte instabile in scorrimento da nord-ovest, verso la Toscana, e che avrebbe il compito di iniziare a guastare il meteo già a partire dal pomeriggio di domenica 17. Ovviamente vista la distanza che ci separa dall'evento, ed in un periodo di bassa predicità, a causa dei diversi cambi barici che si alterneranno nei prossimi dieci giorni, emerge che dalla giornata di martedì in poi, questa previsione merita cautela e sicuramente avrà bisogno di alcune correzioni di rotta.

Pomeriggio di domenica 17 settembre

Pomeriggio di domenica 17 settembre

Proveniamo da una settimana in cui tanti elementi non sono andati al loro posto, ed i modelli hanno faticato a trovare la quadra tra i vari inserimenti instabili che si sono susseguiti sull'Italia centro-settentrionale. Quel che è certo già da adesso, è il fatto che pur con qualche spunto più soleggiato, la stagione estiva 2017, la seconda per intensità dopo quella del 2003, può definirsi con il peggioramento di domenica prossima, praticamente conclusa.

Schermata 2017-09-08 alle 00.05.30

Gordon Baldacci


loading...